domenica 31 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: 4321 - Paul Auster

Titolo: 4321
Autore: Paul Auster
Casa editrice: Einaudi
Prezzo: 25 €
N° di pagine: 944
Trama: A volte per raccontare una vita non basta una sola storia. Il 3 marzo 1947, a Newark, nasce il primo e unico figlio di Rose e Stanley: Archie Ferguson. Da questo punto si dipanano quattro sentieri, le quattro vite possibili, eppure reali, di Archie. Campione dello sport e inquieto giornalista, attivista o scrittore vagabondo, le sue traiettorie sono diverse ma tutte, misteriosamente, incrociano lei, Amy.



mercoledì 27 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Gli indesiderabili - Elisa Mura

Bentornati, lettori, e buon mercoledì! Come state? Come avete trascorso le vacanze natalizie?
Personalmente ho trascorso gran parte di questi due giorni in compagnia di due dei miei più grandi amori: il mio fidanzato, cui ringrazio ancora una volta per i bellissimi regali ricevuti, e i miei amati amici d'inchiostro. Amici che mi hanno aiutato nel momento del bisogno e a cui non ho potuto fare a meno di non rispondere. Fra un coro di voci sguaiate, a farmi compagnia in questi pomeriggi un po' monotoni, la voce di Elisa è planata lentamente nel mio cuore.
Gli indesiderabili è il suo terzo romanzo e, desiderando salutare l'anno con un certo stile, mi sono precipitata fra le sue pagine con una certa smania di curiosità. La mia vita si era sovrapposta a quella di questi bizzarri personaggi, frantumando pezzi della mia esistenza, poi avanzando con passo rabbioso sapendo che nel momento in cui sarei giunta all'epilogo non avrei potuto fare altrimenti.
Augurandovi buona lettura e confidando che possiate anche voi farvi sedurre dallo stile semplice ma appassionato di Elisa, vi dò appuntamento l'ultimo giorno dell'anno con la recensione di un romanzo che sta facendo breccia nel mio cuore. Una lettura appassionante, dalla mole per nulla ridotta che ha consacrato il suo autore come un abile lettore di anime da cui terrò sott'occhio sin da adesso :)
Titolo: Gli indesiderabili
Autore: Elisa Mura
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo cartaceo: 12, 48€
Prezzo ebook: 2, 99 €
N° di pagine: 374
Trama: Un romanzo tra fantasia e storia, tra arti arcane e nascenti, tra invenzioni e giochi di magia, tra misteriosi omicidi e uomini in nero. Durante gli opulenti anni della Belle Epoque, nella fiorente Parigi, si intersecano le vicende di tre ragazzi che hanno in comune un'inspiegabile caratteristica: possiedono un dono particolare, un potere che li rende prede di pregiudizi e fanatici. Michel, bruttino ma di buon cuore, dopo essere stato abbandonato da una madre capricciosa e lasciato al suo destino scopre di poter manipolare la mente delle persone attraverso l'arte della pittura. Emma, una gitana cresciuta da distratti attori girovaghi, balla e finge di predire il futuro per creduloni, ma in realtà, con un semplice tocco delle dita, riesce a vedere i desideri più nascosti dei suoi clienti. Vicken è l'ambizioso figlio di un illusionista ungherese di successo, che si applica per diventare il degno successore di suo padre, addirittura di superarlo, ma combina un disastro dietro l'altro, fino a quando non riuscirà a spostare qualsiasi oggetto con il pensiero.

venerdì 22 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Abissi - Paolo Cabutto

Sono rimasta a lungo sdraiata a pensare, fissando le bianche pareti della mia stanza. Come rivoli di fumo i miei pensieri salivano e si disperdevano nell'aria in una sorta di nuvoletta di vapore. Avevo appena concluso una fantastica raccolta di racconti. La voce dell'autore risuonava ancora nella mia testa come un martellio continuo e preciso. Qualsiasi cosa avesse indotto Paolo a scrivere doveva essere stato qualcosa di forte, quasi necessario, e una volta letto venne voglia anche a me di mettermi alla prova.
E allora, per quale motivo mi trovo nuovamente qui, vi starete chiedendo? Semplice! Non potevo confinare quest'ennesima lettura in una stanza polverosa della mia coscienza. E vedendo il risultato finale di tutto ciò, mi trovo nuovamente qui a non poter fare a meno di invitarvi calorosamente fra le sue pagine. Perché Abissi è quel regalo perfetto che potrebbe addirittura serrare la gola. Perlomeno, così mi sono sentita io leggendo. E poi la speranza, la possibilità di un ritorno. In questo modo ho sopravissuto leggendo la storia che si porta dentro Paolo e, usando la testa per tenermi lontano dai brutti sogni, mi sono aggirata come una figura snodata e dalla smania di sapere.


Titolo: Abissi
Autore: Paolo Cabutto
Casa editrice: Talos Edizioni
Prezzo: 10 €
N° di pagine: 186
Trama: Un vicino di casa che ci conosce meglio di quanto immaginiamo, macabri incontri in un cinema di periferia, una stazione della metro che sembra sussurrare il nostro nome, una tragedia shakespeariana che diventa realtà, l'ultima giornata di lavoro di un killer professionista. La paura prende il lettore per mano e lo conduce attraverso tredici stanze buie, in cui l'incomprensibile e il sovrannaturale intaccano la sicurezza della nostra quotidianità. Non resta quindi che chiudere gli occhi, trarre un respiro profondo e gettarsi negli abissi.

mercoledì 20 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Solo perché ti senti bene - Salvatore Gagliarde

Per dedicarmi alla stesura della recensione di questo romanzo ho avuto bisogno di qualche minuto per riflettere. La veridicità dei sentimenti che si agitano dentro e la speranza di poter trovare un posto tutto proprio nel mondo è stato davvero contagioso. Ed io, sebbene non ho potuto fare granché a eccezione di leggere e capire, non ho potuto immaginare cosa significhi vivere come Nick se non quando vestì completamente i suoi panni. Nick è stato davvero una continua scoperta! E tutto ciò che lo ha compreso, tutto ciò che mi è stato narrato è stato davvero bello ed emozionante. E anche se ho il sospetto che in lui ci sia qualcosa dell'autore, credo di averlo capito come desideravo.
Questa recensione, infatti, poteva rivelarsi un enorme pasticcio se, inaspettata, proprio come l'email del suo creatore. Eppure leggere Solo perché ti senti bene è stato come mettere in contatto questo mondo con quello dell'altro. Dovuto da una speciale predisposizione a scuotere e a scricchiolare l'anima di chiunque, planando lentamente fra le stanze polverose della mia coscienza, dopo una sfilza di letture di vario tipo.




Titolo: Solo perché ti senti bene
Autore: Salvatore Gagliarde
Casa editrice: Segmenti
Prezzo: 14 €
N° di pagine: 184
Trama:  “Solo perché ti senti bene” è un romanzo breve, scritto in forma di diario. La voce narrante è quella del protagonista, che si muove con disinvoltura sullo sfondo appena accennato dell’Europa della crisi economica. Nick, il protagonista,  è un vincente consapevole di esserlo, un personaggio apparentemente freddo e sicuro di sé ai limiti dell’arroganza, che ha tutto sotto controllo e che sembra appassionarsi a un unico gioco del quale conosce ogni aspetto: la seduzione. Al racconto delle sue gesta e della sua quotidianità, Nick collega riflessioni, flashback e digressioni con pretesa di scientificità.
La storia si divide in tre parti. Il Prima si riferisce al personaggio al massimo del suo fulgore personale e psicologico e ne ho già accennato. Nella seconda parte il protagonista si imbatte, in un’esperienza che lo coinvolge dal punto di vista emotivo in modo per lui inspiegabile. Cercherà di gestire la cosa con la spensierata sicurezza con cui ha sempre vissuto la sua vita, ma imparerà che ci sono situazioni che rendono vano ogni tentativo di controllo.  Nella terza parte, di carattere abbastanza drammatico (più sotto l’aspetto psicologico che per quello che accade concretamente) il protagonista finirà per cambiare completamente punto di vista e atteggiamento, vedendo scardinate molte delle proprie certezze. L’epilogo è un ritorno all’ottimismo, anche se più maturo e consapevole, da parte del protagonista.

lunedì 18 dicembre 2017

Book's League. Calendario dell'avvento: Natale a Notting Hill - Karen Swan

Un romanzo dai colori sgargianti e vivaci mi indusse ad abbracciare con certo entusiasmo questa nuova proposta letteraria, interpretando il modo in cui è vista la realtà circostante da un Io completamente diverso dal mio nel periodo natalizio. Questa è stata una delle ragioni che mi ha indotta a partecipare a questa iniziativa indetta da Consuelo del blog Palle di neve, che, a sua insaputa, mi ha permesso di scoprire un piccolo gioiellino. Fonte inesauribile di sorprese e opportunità.
A qualche giorno dal Natale, del cenone e del consueto scambio dei regali, anche quest'anno con questo post un po' speciale confermo la mia partecipazione a questo bellissimo evento. Ventiquattro partecipanti, ventiquattro blogger che, in altrettanto ventiquattro blog diversi, indurranno noi blogger e voi lettori in un viaggio letterario che non avrà mai fine perché continua oltre pagine e pagine zeppe di Sogni e inchiostro ;)
Restando fedele a queste piccole tappe, in questo lunedì pungente e poco soleggiato, è giunto anche il mio turno di svelare quale romanzo cela la mia casellina. Quale appassionante, realistica, profonda storia abbia scandito attimi di una vita non più uguale a se stessa e che, inconsapevolmente, ha funto agli effetti collaterali dell'inadeguatezza e dell'insoddisfazione in cui mi sono sentita vittima in questo periodo.
E voi, amici lettori? Non siete curiosi di addentrarvi nei misteriosi meandri di questo giochino?
Partecipare è davvero semplicissimo:       
  • Divenire lettori di ogni blog
  • Commentare i singoli post trascrivendo l'indirizzo email con cui contattare il vincitore
  • Partecipare all'evento qui
  • Iscriversi al gruppo Facebook Book's League


Titolo: Natale a Notting Hill
Autore: Karen Swan
Casa editrice: Newton e Compton
Prezzo: 9, 90 €
N° di pagine: 399
Trama: Migliaia di addobbi e luci scintillanti decorano Londra mentre si avvicina il Natale, ma Nettie Watson non è in vena né di feste né di regali. Il Natale, per lei, è solo il ricordo doloroso di quello che aveva, della vita che era abituata a fare e di chi non c'è più ... Quando, con sua grande sorpresa, si ritrova al centro di una campagna mediatica senza precedenti e, ancora più inaspettatamente, attira l'attenzione di Jamie Westlake, la popstar più amata del momento, la situazione la coglie del tutto impreparata. Jamie è famoso per essere un impenitente spirito libero ma l'attrazione nei confronti di Nettie è evidente e innegabile, come del resto i suoi sforzi per ignorare i propri sentimenti e la straordinaria chimica tra loro… Nettie dal caso suo è alle prese con profonde ferite: il dolore per la scomparsa della madre è ancora troppo fresco e non ha idea di come lasciarselo alle spalle per accogliere la gioia di quelle luci sfavillanti, della pienezza degli abeti carichi di neve e la promessa di quell'amore che sta bussando al suo cuore …

venerdì 15 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Bagliori nel buio - Maria Teresa Steri

Attraverso la scrittura si possono conoscere delle belle persone. E, nel mio caso, esordienti autori nostrani che trovano in questo mio piccolo angolo virtuale un posto accogliente dove soggiornare per qualche tempo. Non di rado questo luogo è anche quel rifugio perfetto in cui mi piace perdermi, incapace di  rendermi libera da ansie o preoccupazioni; e allora per quale motivo mi ritrovo nuovamente qui?
L'esperienza del romanzo di cui vi parlerò oggi mi ha portata a questo genere di riflessione: finalmente ho concluso anche questa seconda fatica dell'autrice, ed ecco spiegato il motivo per cui mi trovo qui a trascrivere le mie sensazioni J
E voi, amici? Vi lascerete sedurre dalla prosa elegante e accurata dell'autrice? Vi muoverete sotto l'energia dei suoi testi e pensieri contorti che sono suoi e di lei soltanto? In attesa di conoscere le vostre risposte, vi racconto di ciò che ha invece sortito in me la sua lettura. Incapace di conoscere l'intera verità che cela l'anima del romanzo in tempo per trarne vantaggio.
Titolo: Bagliori nel buio
Autore: Maria Teresa Steri
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo: 12, 50 €
N° di pagine: 360
Trama: Disoccupata e intrappolata in una relazione sentimentale senza futuro. Elena vive sospesa tra passato e presente. Non passa giorno senza pensare all'uomo conosciuto due anni prima su Internet, consumata dal senso di colpa per aver provocato la sua morte. Interessarsi di fenomeni paranormali sembrava solo un passatempo innocente, ma ora il terrore che la polizia venga ad arrestarla non le dà tregua. E per riappropriarsi della sua vita non le resta che tornare là dove tutto è iniziato e provare a far luce sull'accaduto. Chi era davvero quell'uomo? Quale mistero nasconde il Pozzo del Corvo, dov'è avvenuta la sua morte? E quanto sono fondate le voci che parlano di presenze soprannaturali? Man mano che la verità viene a galla, un incubo ancora più grande si delinea all'orizzonte, costringendola a fare i conti con le sue paure e ad affrontare nemici che non sospettava di avere.

martedì 12 dicembre 2017

Release Blitz: Il colore del caos - Giovanna Roma

Ed eccomi di nuovo qui, amici lettori. Ben ritrovati! Come state? Procedono bene le vostre letture?
Per quanto mi riguarda, sono impegnata con una lettura semplice ma evocativa e, nel frattempo, mentre raggruppo le idee con un post che accolga Giovanna Roma nel mio personalissimo salotto letterario, ancora una volta, un romanzo che a quanto si presume dalla trama ha il potere di scaldare i cuori di chiunque.
E voi, amici? Cosa aspettate? Lasciatevi condurre in questo viaggio che, sono certa, non avrà mai fine perché continua oltre la carta. Affinchè il seme della curiosità possa affondare in voi le sue radici, ritagliando un posticino particolare nel vostro cuore.
Titolo: Il colore del caos
Autore: Giovanna Roma
Casa editrice: Self pubblishing
Genere: Forbidden romance
Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017
Prezzo ebook: 2, 99 €
N° di pagine: 398
Goodreads: http://bit.ly/2mXW7jF
Trama: Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica. Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio. Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire. Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripeterlo. Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini. Tutto in lui gli ordina di stargli lontano. Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare. Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos. A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato. Ci trasformano per sempre. Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito?

lunedì 11 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Piccole donne - Louisa M. Alcott

Titolo: Piccole donne
Autore: Louisa M. Alcott
Casa editrice: Oscar Newton Compton
Prezzo: 15 €
N° di pagine: 304
Trama: E' la storia di una famiglia americana nel periodo della guerra di secessione, ma la guerra fa solo da cornice alla trama. La famiglia è composta dal padre, cappellano; dalla madre, impegnata nella Società per l'assistenza ai soldati; Meg, la figlia maggiore, istitutrice; Jo, irrequieta e anticonformista, che fa la dama di compagnia ad una vecchia zia; Beth, che suona il pianoforte e Amy che ama il disegno e la pittura.




La recensione:

Questo romanzo, o per meglio dire, questa biografia della stessa autrice, si fonda sul ricordo di una successione di eventi: quelli che compresero la famiglia dell'Alcott, nel periodo di secessione della guerra. Per anni le Piccole donne hanno accompagnato la mia avanzata lenta, nelle prime fasi dell'adolescenza. Il mio Io sapeva che erano e sono sempre stati presenti. E adesso, a distanza di parecchio tempo dalla loro ultima visita, eccoli nuovamente qui, ingenue, sognatrici, speranzose, con vestitini bianchi rammendati e sorrisi timidi di circostanza. Il che era già alquanto significativo. Dovevo immaginarmelo, del resto, magari se fossi stata preparata precedentemente, forse provando addirittura sulla mia pelle ciò che vissero queste povere ragazzine. E quando io arrivai loro non fecero niente pur di nascondersi. Una conferma, in un certo senso, a ciò che vissero le sorelle March o, ancora meglio, la giovane Louisa. Anche adesso che ho venticinque anni, ho trovato curioso e allo stesso tempo malinconico tutto questo. Ho accettato il conforto di un abbraccio non del tutto caldo ma sentito. E dopo qualche giorno ero già sulla strada di ritorno. Ero rimasta colpita da tante cose. Nella mia mente, la Alcott aveva delineato una storia dal sapore agrodolce. Poi, abbellendola di piccoli particolari, minuziose curiosità su ciò che potrebbe piacere o non piacere, su quanto talvolta sia crudele il Fato, ho avuto la riprova di aver compiuto un tuffo nel passato, e a quel punto l'idea di raggiungere la felicità era un sogno che si era infranto del tutto. Dapprima, disappunto e rammarico, poi la ferita pulsante di una consapevolezza non ancora estinta. Infine, nel silenzio delle mie riflessioni, durante l'ennesima mia ispezione, la straordinaria occasione di riabbracciare da tempo un caro amico. L'impulso, il lampo di compassione, l'ingenuità infantile, tutto questo compreso pienamente. A sorprendermi è stata la tenacia del confidare, la determinazione nel montare sogni o speranze che mi hanno condotta in una modesta villa inglese. Adesso posso capire perfettamente tutto questo, e la cosa mi ha reso unanime a Jo, Amy, Beth e Meg. Ho riconosciuto il coraggio di cui avrebbe avuto bisogno chiunque per ritrovare la felicità e ritrattare la propria vita sotto una nuova svolta. E la storia delle Piccole donne è un meraviglioso quadro famigliare che supera ogni avversità o pericolo. Una vittoria personale in cui predominano il perdono, il rancore, la compassione, ma anche l'amore, l'amicizia, il desiderio di essere integrati nel mondo degli altri, sennonché di ritagliarsi un posto tutto nostro nel mondo. Un convoglio di mezzi dell'anima che si sono fatti strada premendo contro la gabbia toracica del mio cuore.
Valutazione d'inchiostro: 3

sabato 9 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Il Natale di Poirot - Agata Christie

Titolo: Il Natale di Poirot
Autore: Agata Christie
Casa editrice: Oscar Mondadori
Prezzo: 11, 50 €
N° di pagine: 209
Trama: Gorston Hall, Longdale, campagna inglese. Anni Trenta. Natale. Le famiglie accantonano i contrasti e si riuniscono per festeggiare, a volte solo con lo scopo di mascherare odi e rivalità feroci. E infatti la riunione familiare voluta dal vecchio e tirannico Simeon Lee, che ha chiamato attorno a sé figli e nipoti, si trasforma in dramma. Il vecchio patriarca viene misteriosamente ucciso in una stanza chiusa dall'interno. L'assassino è un membro della famiglia? Tutti sono sospettabili, tutti hanno un motivo per volere la sua morte.

mercoledì 6 dicembre 2017

Gocce d'inchiostro: Sasenka - Simon Montefiore

Mi piacciono molto le storie che trasudano taciti misteri, che regnano in voluminosi o sottili volumi in pelle o dalla copertina rigida. Alcuni li considerano noiosi, con i loro continui andirivieni e la rigida presenza di un autore che se ne infischia delle buone maniere. Eppure, il fruscio leggero delle loro pagine, il loro profumo inebriante, tutto ciò ha da sempre sortito una sorta di fascino in me: qui riesco a riconoscermi nella mia pienezza, proveniente da una galassia ove vi regna la malinconia e l'insoddisfazione, in cui ci si ritrova in poche righe.
Non so di preciso da dove iniziare, ma se mi trovo qui è perché evidentemente c'è qualcosa che ronza nella mia testa. Avevo già letto di questa forte e coraggiosa donna, eppure mi trovo nuovamente qui, a parlare di lei e tutto ciò che ne conseguì, a qualche giorno di distanza dal Santo Natale. E mentre avanzo impettita fra le strade ghiacciate di una Mosca assediata dal regime stanliano, vi svelo i sentimenti che mi si agitarono dentro e ciò che mi venne in mente quando guardavo negli occhi la giovane Sasenka.
Titolo: Sasenka
Autore: Simon Montefiore
Casa editrice: Tea
Prezzo: 9, 80 €
N° di pagine: 623
Trama: San Pietroburgo, Inverno 1916. La rivoluzione è alle porte. Davanti all'istituto Smol'nyj per nobili fanciulle una governante inglese aspetta una ragazza, che però è attesa anche dalla polizia segreta dello zar; Sasenka Zejtlin ha solo sedici anni, un padre ricchissimo, una madre devota di Rasputin, e uno zio bolscevico che la converte alla causa rivoluzionaria. 1936. Sposata con un compagno che ha fatto carriera, madre di due figli e direttrice di un mensile, Sasenka conduce una vita agiata all'interno dell'èlite vicina a Stalin. Sopravvive alle purghe, ma alla vigilia della guerra commette un imperdonabile errore: per la prima volta in vita sua s'innamora veramente, con conseguenze impensabili per lei e per la sua famiglia.
1994. Più di mezzo secolo è trascorso, di Sasenka Zejtlin e dei suoi famigliari, dei colleghi e dei conoscenti, dello stesso Paese in cui hanno vissuto e si sono perse le tracce .. finché, Katinka, una giovane storica, viene incaricata di compiere una misteriosa ricerca. Destreggiandosi nei meandri degli archivi di partito, da poco aperti, Katinka mette insieme i pezzi di un puzzle drammatico che viene da un passato lontano e dimenticato, ma che riaffiora coinvolgendola ben più di quanto non avesse mai potuto immaginare…

venerdì 1 dicembre 2017

Romanzi su misura: Novembre

L'ultimo mese dell'anno è appena giunto ed io, camminando in punta di piedi tra le sue rovine, come se padrone del pianeta, mi inerpico ancora una volta nel terreno insidioso delle parole come se portassi un trono sulle spalle, come se portassi un fardello troppo pesante. Ma ciò non è cosa quando si parla di libri, recensioni e, in questo caso, post che non sono altro che un riepilogo semplice e conciso delle letture che mi hanno accompagnato in questo undicesimo mese dell'anno.
Confidando di stuzzicare la vostra curiosità, vi lascio a questa piccola carrellata di romanzi che conosciuti o sconosciuti, memorabili o immemorabili hanno lasciato un segno nella sabbia del tempo. E, soprattutto, fatto prendere consapevolezza di come il mio amore per i libri cresca inesorabilmente giorno dopo giorno.