giovedì 20 ottobre 2016

Gocce d'inchiostro: Passion - Lauren Kate

Titolo: Passion
Autore: Lauren Kate
Casa editrice: Rizzoli
Prezzo: 18 €
N° di pagine: 418
Trama: Luce morirebbe per Daniel: lo ha già fatto decine di volte. Insieme hanno vissuto tante vite, in luoghi e tempi diversi, ma la fine è stata sempre la stessa: lei consumata dalle fiamme e lui con il cuore infranto. Forse però è possibile spezzare la maledizione che li perseguita. Per scoprirlo, Luce viaggia a ritroso nel tempo e ritrova le sue incarnazioni passate: in Inghilterra, in Cina, in Egitto... Daniel la insegue, e non è l'unico a farlo. Perché se Luce riscrivesse la storia, tutto potrebbe cambiare.







La recensione:


Poche anime sono buone o malvagie fino in fondo, che ci si trovi in Paradiso, all'Inferno o sulla Terra.


La freccia di Cupido aveva fatto breccia nei cuori di due giovani amanti, dannati e contriti.
Una scoccata, poi un altra ancora, finché un turbine colorato divampò nell'aria, nella volta celeste di una storia di cui Passion rappresenta il terzo volume, e il mondo si fece luminoso e più accogliente del previsto. I nostri occhi si beano di certe cose. La nostra anima diviene sempre più luminosa.
In qualche modo sapevo che sarei finita qui, anche se ancora non conosco una ragione valida per cui mi sia fiondata fra le pagine di questa saga. Sapevo soltanto che una maledizione incombeva su un cielo color del sangue come un pomeriggio invaso da una violenta scarica di fuoco, dove mi aggirai come un anima in pena.
Avevo assistito a un processo continuo di nascita e rinascita.
Lo avevo percepito  nel momento stesso in cui avevo attraversato un buco nero su uno spazio ridotto. Una sensazione di gelo incombente, implacabile.
Mi ero trovata a varcare la soglia di luoghi o portali sconosciuti, in un paesaggio ripetutamente imbrattato d'inchiostro.
Nessuno mi aveva detto che avrei divorato queste pagine in una manciata di giorni. La mia scorta di libri stava progressivamente aumentando, storie che a causa del poco tempo a disposizione non riesco a divorare come desidero; fra spiriti invisibili che si tengono per mano non c'era nemmeno un'allusione all'idea che potessero raggiungere il cuore di una lettrice avida di storie che, affetta da una strana fame, segue con vigore l'incredibile sete di vita di eroici personaggi. Infastidita e insoddisfatta, mi chiesi quanto tempo avrei dovuto aspettare purché il mio animo trovasse conforto fra le pagine di un libro: immedesimarmi a tal punto da non riuscire a tracciare quell'invisibile linea di confine che separa il mondo di qua e quello di là.
Sono situazioni che accadono spesso, queste. Il momento in cui vado alla ricerca di una storia è per me molto importante. Dal fondo del pozzo buio della mia coscienza, esploro mondi lontani: mangio, divoro le pagine, saziando una fame letteraria innaturale e inspiegabile. Penso spesso di essere immune a certe cose, ma per quanto possa ignorarle o attribuirne poca importanza, non riesco ad evitarlo del tutto. Popolano serate estremamente miti, conferiscono un forte senso di pace nato dai sogni e dalle speranze di una romantica lettrice cresciuta rapidamente.
Da quando ho dato un arrivederci all'istituto correzionale in cui è stata prigioniera Luce, un puntino in una scuola che non ha più di duecento studenti, mi sono lasciata alle spalle un mondo che mi ero creata e che non era alla portata della gente comune. In un luogo che dà ampio spazio alla magia e all'immaginazione, su uno sfondo bianco e sfolgorante divenuto un'unica macchia nella quale tutto è confuso: luoghi, profumi, persone che passano veloci come treni. Fuggiti da qualcosa di oscuro e lievemente sinistro, timorosi della morte, delle malattie, delle perdite, degli incidenti, o, semplicemente, di entità piccole o sconosciute che in qualche momento potrebbero ferire di più.
E' da quando ha abbandonato questo insignificante istituto, staccarsi dall'abbraccio forte e caloroso di un angelo imperscrutabile e misterioso che Luce pensa di aver messo a tacere per sempre le ombre. Seducenti, ingannevoli, ma portatori di morte. Ignorare la loro chiamata, ottenere la libertà, fermarsi in un posto a tempo indeterminato pur di cogliere un frammento in più di quel che è stato e avrebbe potuto essere, è tutto ciò che desidera. Il bello della vita è proprio il fatto che offre sempre qualche spunto per riflettere. Un'enorme buco nero ha inghiottito nel nero tutti i suoi colori, e, convincersi che il mondo dovrebbe essere privo di mostri o fantasmi, in cui il bene prevale sul male, sembra una bazzecola. 
Da quando ha preso questo stile di vita non rinnega niente che non possa consolarla di fronte alla morte. Amore, verità, bellezza, saggezza e consolazione. E, nel lato chiaro e oscuro del mondo, l'amore è tutto ciò che le resta. Il suo è un mondo in cui tutto è legato a qualcos'altro, dove tutto si tocca in piccoli modi mistici. Nulla che possa considerarsi come un incidente, dove lei e nessun'altro è perduto.
Lei è quell'eroina speciale che si muove fra i vivi e i morti, raccogliendo i fili. Lei è quella che li mette insieme, tesse piccoli motivi nei bordi di un grande quadro, colleziona i segreti, i nomi, le storie di epoche già vissute. 
Vivere nuove vite, assaporare amori nati ed evaporati in una manciata di pagine, dalla mia poltrona preferita riuscivo a scorgere poco e niente. Ma quando i contorni cominciarono a farsi più nitidi li vidi chiaramente: due giovani amanti legati da un amore indissolubile che si muovevano in uno scenario che ricorderò per sempre. Colori, maschere, voci, sopravvissuti a  un caos di natura sconosciuta suggellato mediante la fuga e adesso dimentica nella mente degli uomini. Combattenti e speciali, dubbiosi e riservati, solitari e taciturni, in fuga da un passato di cui non si conosce nemmeno l'inizio. 
Intriso di magia, romance e un pizzico di drammaticità, riesuma ricordi che sembravano essere stati cancellati dalla memoria dell'uomo con la magia, l'amicizia e l'amore. Ed, come un sogno che ha senso compiuto fino al minuto in cui svanisce e si dissolve nel nulla, è portatore di pensieri curiosi e sogni ancor più eccentrici. Una storia profonda e, a modo suo, intricata, accattivante, magica che combina l'amore a una sfilza di segreti non ancora svelati.
Valutazione d'inchiostro: 4

6 commenti:

  1. Gresi!!!! Non passo di qua per una settima e quando arrivo mi trovo un sacco di post che mi sono persa!!!
    Sono molto molto felice che tu ti sia impegnata così tanto per leggere tutta la quadrilogia di questa autrice!!! :)
    Te ne manca solo uno: il più bello secondo me!!
    E vedrai che rivelazione!! Davvero stupenda!!
    Non vedo l'ora di leggere la tua recensione!!
    Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine! Che piacere sentirti 😊 Concordo anch'io con quel che hai detto: quella della Kate è una rilettura, e sono davvero felice di aver intrapreso questo viaggio 😊

      Elimina
  2. Io ho letto solo Fallen e Torment devo assolutamente finire la serie prima dell'uscita del film ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io a dire il vero l'avevo già letta, ma ho deciso di rileggerla per il semplice gusto di farlo :D

      Elimina
  3. Bella questa saga letta tantissimo tempo fa, non avevo molto approvato l'epilogo dell'ultimo libro a quanto ricordi, ma comunque godibile e la scrittura davvero scorrevole 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Concordo :) Ho deciso di rileggerla proprio per l'uscita imminente del film :P

      Elimina