domenica 29 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: L'arte di correre - Murakami Haruki

Titolo: L'arte di correre
Autore: Murakami Haruki
Casa editrice: Einaudi
Prezzo: 11 €
N° di pagine: 146
Trama: Una riflessione sul talento, sulla creatività e più in generale sulla condizione umana; l'autoritratto di uno scrittore - maratoneta, di un uomo di straordinaria determinazione, di profonda consapevolezza - dei propri limiti come delle proprie capacità -, di maniacale disciplina nel sottoppore il proprio fisico al duro esercizio della corsa; e non da ultimo la sorpresa di scoprire che un autore celebrato per la potenza della sua fantasia sia in realtà una natura estremamente metodica, ordinata, agli antipodi dello stereotipo dell'artista tutto <<genio e sregolatezza>>.

venerdì 27 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: City - Alessandro Baricco

Quanto tempo è trascorso da quando ho realizzato la grafica per il blog? Quanto tempo è trascorso da quando il blog è in vita? Questa mattina, ho salutato il nuovo giorno con una serie di domande che, come uno sciame di insetti, vorticavano nella mia testa. C'è stato un periodo in cui quei colori accesi e sgargianti che componevano quell'immagine che rispecchia il mio piccolo angolo di paradiso mi sembrava perfetta. Adesso, a distanza di più di un anno, mi accorgo che non è più così. E l'idea di vestire Sogni d'inchiostro con un altro abito, si è presentata in una di quelle rare mattine che, in una sferzata di calore e luce, la qualifico come un nuovo punto di partenza. Una metamorfosi che è sfociata dal desiderio impellente di provare sulla pelle la bellezza di qualcosa che abbia un nuovo sapore, magari più dolce. Un contorno per far risaltare ancora di più la passione impellente che divora me e la mia anima.
In una cadenza quanto lenta quanto impetuosa, in questo odierno scenario, in una sera squisitamente piacevole e mite, il mio pensiero riguardante la lettura di un romanzo che, sebbene non abbia soddisfatto appieno le mie aspettative, mi ha permesso di arrivare lontano. Dubitando per qualche momento dell'identità dell'autore; catapultata fra le pagine bianche di una storia che non ha un suo inizio, ma nemmeno una fine.
Titolo: City
Autore: Alessandro Baricco
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: 9,50 €
N° di pagine: 267
Trama: Gould ha tredici anni e frequenta l'università. E' un piccolo genio. Per fortuna veglia sulla sua intelligenza il professor Mondrian Kilroy. Per fortuna ci sono il gigante Diesel e il muto Poomerang. Per fortuna c'è Shatzy Shell, governante con la fissa del western. Il resto è città, city.

lunedì 23 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: L'altare dell'abisso - Patrich Antegiovanni

Ogni tanto mi piace leggere di storie che vanno alla ricerca di altre storie. Mi pongo una serie di domande, ed interpreto in maniera diversa le cose con parole o frasi che mescolate come carte arrivano cristalline come il rintocco di una campana.
L'autore di cui ho il piacere di parlarvi oggi, mi ha reso protagonista di strane sensazioni. Emozioni forti e repentine, sentimenti sgargianti come i colori di un arcobaleno, scaturiti dalla lettura del suo romanzo d'esordio che, inconsapevolmente, ha allietato un weekend un po' frenetico. Sprigionando una certa luce, con parole che mi hanno detto molto più di quel che tacciano. Sussurrate nel tempo davanti agli occhi del mondo, rispecchiando il sogno di un uomo nell'aver visto il suo figlio di carta emettere il primo vagito.



Titolo: L'altare dell'abisso
Autore: Patrich Antegiovanni
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 3,99€
N° di pagine: 376
Trama: Bevagna, nella tranquillità apparente della piana umbra, dove il Lago Aiso si incastona tra i campi, la vita di Fedro Soli, un trentenne di Parma, proprio non va: il lavoro, l'aspirazione, i litigi con la moglie Amalia e la paternità non voluta. Ma nulla è come crede. In pochi giorni Fedro passerà attraverso una scomparsa, un omicidio, antichi tomi di alchimia, personaggi coloriti e mescolanza di religioni fino ad affrontare l'Ordine degli Adepti e il suo scopo finale. Invischiato, senza poter scegliere, in forze oniriche ed ermetiche, nella potenza dell'amore e del fascino esotico. Ma disperazione infonderà coraggio e istintività provocandolo affinché concluda il percorso di metamorfosi e abbia la sua personale, al contempo dolorosa, rivelazione.

venerdì 20 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Mrs Dalloway - Virginia Woolf

Titolo: Mrs Dalloway
Autore: Virginia Woolf
Casa editrice: Newton Compton
Prezzo: 4, 90 €
N° di pagine: 180
Trama: Romanzo tra i più intensi e riusciti della grande scrittrice inglese, Mrs Dalloway inaugura un originale modo di narrare e costituisce la prima opera in cui Virginia Woolf attinge alla propria esperienza femminile. Vi si racconta la giornata di Clarissa Dalloway, cinquantenne, esponente dell'alta borghesia londinese, impegnata a organizzare per la serata un sontuoso ricevimento nella propria casa. La protagonista esce per comprare dei fiori e nel suo itinerario scopre o intravede le esistenze di tanti sconosciuti tra i quali lo sfortunato Septimus Warren Smith. La serata si svolge con pieno successo, anche se nel corso del ricevimento si apprende del suicidio di Septimus. L'incrociarsi di destini paralleli, ritmato dai rintocchi del Big Ben, conferisce alla narrazione un andamento musicale; nota dopo nota, frase dopo frase, il contrappunto drammatico dalla storia di Septimus spinge Mrs Dalloway, proprio grazie alla consapevolezza della fugacità e dell'incompletezza della nostra esistenza, a trasformare la certezza della fine in esaltazione della vita.

giovedì 19 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Requiem - Antonio Tabucchi

Quando il fascino misto a stupore nei riguardi di un autore che conoscevo solo per sentito dire sboccia repentinamente come un bacio lieve su una guancia, capisco che la mia strapiena libreria accoglierà presto qualche altra opera di Antonio Tabucchi. La sconfinata magia che di certo caratterizzano le pagine di Requiem mi indussero a nutrire un particolare interesse, anche se per un tempo troppo limitato, e a valutare l'ipotesi che quello che ho letto in queste pagine altri non è che uno specchio dell'anima dell'autore. Un riflesso incondizionato di riversare in quel contenitore imperfetto della scrittura, ricordi di un epoca lontana o passata.
Dopo la segnalazione di un romanzo che sembra promettere grandi cose, e il weekend oramai alle porte, il mio pensiero riguardo una confessione sussurrata dalla soglia morale di un uomo che, quando scrisse questo romanzo, si apprestava a congedarsi definitivamente da questo mondo. In un fiume di parole, con la speranza che aiutino e fortificano l'anima.
Titolo: Requiem
Autore: Antonio Tabucchi
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: 8€
N° di pagine: 138
Trama: In uno stato a metà tra la coscienza e l'incoscienza, tra l'esperienza del reale e la percezione del sogno, un uomo si trova a mezzogiorno, senza sapersi spiegare come, in una Lisbona deserta e torrida di un'ultima domenica di luglio. Sa di avere azioni da compiere - l'ultima soprattutto: l'incontro con un personaggio illustre e scomparso che forse, come tutti i fantasmi, si presenterà solo a mezzanotte, ma non ha idea di come compierle. Si affida così al flusso del caso, secondo una logica che segue le libere associazioni dell'Inconscio. E si trova a compiere a un percorso che lo porta a vivere il ricordo nell'attualità di quella giornata, a riandare ad alcune tappe fondamentali della sua vita, a cercare di sciogliere i nodi irrisolti all'origine del suo stato allucinatorio. L'allucinazione, il viaggio, il sogno durano dodici ore, durante le quali si comprimono e si dilatano i tempi di una vita: passato e presente si mescolano per spiegarsi a vicenda, morti e vivi si incontrano negli stessi luoghi, i luoghi si fissano in un'immobilità che non ha niente a che fare col tempo.

mercoledì 18 gennaio 2017

Blog tour: Razov - Giovanna Roma

Il palcoscenico artificiale della vita ci offre sempre occasioni che, se vissuti nella loro pienezza, ci permettono di avere ciò che effettivamente desideriamo.
Da quand'è che il blog è in vita, ho letto un mucchio di opere di autori emergenti. Li ho visti lì, nella sala d'aspetto della vita, cercando di indovinare le loro storie. E, in questi momenti, riconosciuti completamente. C'erano quelli che si affacciavano sul mondo per la prima volta, ancora attaccati al mondo di fuori; quelli all'inizio di un percorso ancora "timorosi", e quelli già abituati alle negazioni; quelli già arresi e quelli da cui si intuisce che il loro è un percorso appena iniziato.
Il romanzo di cui vi parlerò oggi, secondo volume di una serie appassionante e seducente che, stando a quanto dicono le recensioni, sta facendo strage di cuori, rientra in quest'ultima categoria. E, la sua autrice, Giovanna Roma, fa parte di un paesaggio confuso a cui ho avuto la fortuna di prestare attenzione. Attenzione cui spesso, per questioni inerenti a segnalazioni o pubblicità letterarie, riservo esclusivamente nella pagina Facebook del blog, ma che, contagiata dalla simpatia dell'autrice, ho pensato bene di concedere alla Deceptive Hunters una piccola eccezione.
Ho deciso di partecipare con immenso piacere a questa bella iniziativa indetta da Giovanna, che, nel suo piccolo, sono certa ci riserverà un numero spropositato di sorprese ;)
Agli albori della fine del mese, quest'oggi questo post speciale che conferma dunque la mia partecipazione a questo evento. Sei blog diversi, sei tappe diverse, con altrettante curiosità o novità inerenti al mondo creato da Giovanna, protagonisti di un viaggio di carta che non avrà mai fine. Lotte incessanti al potere, inganni, segreti, e molto altro che ci sarà permesso scoprire solo leggendo, partecipando al bellissimo giveway riportato alla fine del post J Una splendida opportunità per chi, come me, ama tuffarsi in favole dark dai toni grigi e cupi.
Titolo:   Razov
Serie: Deceptive Hunters #2
Autrice: Giovanna Roma
Casa editrice: Self-pubblishing
Genere:  Dark romance
Data Pubblicazione: 17 gennaio 2017
Formato: e-book
Prezzo: Special price € 1,99 dal 17 al 24 gennaio (in seguito il prezzo sarà di € 2,99) 


Pagine: 200
 Booktrailer : https://youtu.be/x1ICjJ0Hy6w
Trama: Poche cose mi interessano davvero: le banconote di grosso taglio e le armi. Tutto quello che non è compreso in queste due categorie è tagliato fuori.
Lisa Petrova rientrava nella seconda.
Era la scelta per sbaragliare la concorrenza e rafforzare il mio Impero. Era la garanzia di un caricatore d'arma d'assalto a vita.
Poi mi è esplosa tra le mani. La sicura che la conteneva si è sganciata. Inganni e segreti sono saltati in aria. Il mondo di entrambi si è capovolto. Strano a dirsi, ma non potevamo essere più distanti di così.
Era convinta che fossi il mandante della Morte, mentre io concedo, ai popoli in lotta, il potere di difendersi.
Se non lo credete, avete un'errata concezione di ciò che è giusto e sbagliato.
Permettetemi di aggiustarvi.

martedì 17 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Scrivere è un mestiere pericoloso - Alice Basso

Titolo: Scrivere è un mestiere pericoloso
Autore: Alice Basso
Casa editrice: Garzanti
Prezzo: 16,40 €
N° di pagine: 341
Trama: La sua nuova sfida è creare un ricettario dalle memorie di un'anziana cuoca. Un'impresa ardua, quasi impossibile. Perché Vani non ha mai preso una padella in mano, e non le è chiarissimo il significato di parole come scalogno o topinambur. Ma inaspettatamente, mentre esegue l'incarico con il conforto morale di un gourmet come il commissario Berganza, una rivelazione cattura il suo interesse: la cuoca confessa un delitto. Un delitto che riguarda una delle famiglie più in vista di Torino, e che per la cronaca ha un altro colpevole. Berganza abbandona i fornelli per indagare, e adesso è lui ad aver bisogno di Vani, del suo dono che le permette di osservare le persone e scoprirne i segreti più nascosti. Eppure la strada che porta alla verità è lunga e tortuosa. A volte la vita assomiglia a un giallo, piena di falsi indizi: solo l'intuito di Vani può smascherarli.

sabato 14 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Dal Fachiro al 730 - Elena Manzoni

Titolo: Dal Fachiro al 730
Autore: Elena Manzoni
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 7, 99€
N° di pagine: 114
Trama: Dopo sette anni, non in Tibet e senza Brad Pitt, ma trascorsi a tracciare un percorso di vita attraverso colloqui impossibili e seghe mentali che fanno ‘na pippa al piú assatanato dei falegnami, la trentenne Elly tira le somme e traccia un ritratto comico-amaro della sua generazione, chiamata a scegliere tra una vita senza colore e realizzazione e la passione piú grande, la sola in grado di cambiare il mondo: la passione di essere se stessi!
Il messaggio é semplice ma potentissimo: "le macerie sono il terreno ideale su cui costruire il mondo piú bello che si possa immaginare: il TUO mondo.
Quando la pagina é bianca sta a te scrivere la storia. Non sei spettatore ma 
regista e protagonista!

giovedì 12 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Oblòmov - Ivan Goncarov

Buon giovedì, amici lettori. Dopo l'intervista con la cara Jd Hurt, una breve chiacchierata con protagonista lei e la sua duelogia d'esordio, in cui mi è stato possibile aprire una finestra su un mondo in cui ho potuto contemplarne le meraviglie, dopo qualche giorno di inattività torno a farvi nuovamente compagnia con la recensione di un classico della letteratura russa, Oblòmov, la cui anima romantica è planata lentamente nel mio cuore di lettrice.
In balia di sensazioni particolari, sensazioni delicate e profonde, che mi hanno invitato ad aprire porte che mi hanno invitato a entrare e a scorgere la bellezza di ogni cosa racchiusa al suo interno, persino la più insignificante, mettere in ordine i pensieri, confesso, non è stato facile. E, quando l'ispirazione arrivò, le parole e le immagini sgorgarono dalle mie mani come se avessero aspettato con rabbia nella prigione dell'anima.
Augurandovi buona lettura, se ancora non l'avete fatto, vi invito caldamente a inoltrarvi fra le pagine di questo classico della letteratura russa in cui vi sorprenderete a non percepire la minima traccia di animazione nel trentenne Oblòmov, comprendendo che in un silenzio compatto il martellare del nostro cuore è l'unico segno di vita presente.
Titolo: Oblòmov
Autore: Ivan Goncarov
Casa editrice: Bur
Prezzo: 12 €
N° di pagine: 580
Trama: Un provinciale idealista vive a Pietroburgo della rendita di una tenuta dimenticata, nella più assoluta inerzia fisica e psichica. In una camera coperta di ragnatele e di libri ingialliti giace su un divano, dormendo e sognando, stanco e insensibile ai rumori della vita.

lunedì 9 gennaio 2017

Due chiacchiere con l'autore: Jd Hurt

L'autrice di cui avrò il piacere d'intervistare quest'oggi, approdata da pochissimo nel mondo dell'editoria con la sua strana storia di possessioni e ossessioni, fa parte di un paesaggio confuso a cui ho avuto il piacere di prestargli un po' d'attenzione. Quando la conobbi, non sapevo assolutamente niente di lei. Né che un romanzo semplice e apparentemente innocuo, raccontasse la passione forte e travolgente di due entità pronte ad amalgamarsi, ma confinati ognuno nel proprio spazio.
A poca distanza della Befana, l'autrice e la sua storia hanno scoperchiato una cornucopia che scuotendola un po' ha permesso al flusso delle emozioni di prendere vita. Con questa piccola intervista desidero dunque condividere con chi mi segue e legge, anche solo da poco tempo, tutto quello che riguarda la sua ideatrice e i suoi figli di carta. Carpendo qualunque segreto si celi sotto le sue semplici spoglie, interpretando la sua anima romantica e drammatica.

domenica 8 gennaio 2017

Danzando su carta 7°

Una pila di romanzi dalle copertine evocative e i colori sgargianti posti sulla mensola di uno scaffale già troppo capiente è una di quelle situazioni dove un anima comune ed errabonda che non ha mai voluto interpretare il linguaggio contorto delle parole può essere preso dal panico e aver solo voglia di scappare. Se uno poi accoglie questa novità venendo dagli antichi albori di epoche visionarie e di umana bellezza - di cui solo pochi hanno voluto varcarne la soglia - dove viaggiatori d'inchiostro di solito alloggiano per parecchio tempo, può credere che quello sia il mancato luogo della felicità. Da tempo amato, quanto agognato, riemersi dal lungo girone dell'Inferno o da una riproduzione animata di quel che molti studiosi considerano il secolo buio del Medioevo.
Niente, in nessun'altro posto del mondo, è come quella spaventosa fiumana di inchiostro rovesciato e stampato, nero e indelebile, che traccia e segna storie di autori di razze e sesso diversi quella che più comunemente indico la loro casa: le librerie.
E, come da una grande stazione, partono tutti i grandi treni di paesi sconosciuti; quelli che in una notte di rumoroso sferragliare portano ai piedi del Giappone o nella fumosa Barcellona degli anni '40, sulle sponde del Tamigi o fra il chiarore fosforescente e acquoso di un pianeta freddo e solitario.
Il treno su cui presto ho intenzione di viaggiare è diretto in cinque località diverse. Cinque epoche diverse con altrettanti cinque protagonisti diversi che, sede di entusiasmanti e avvincenti deliri, finestre aperte su mondi, meta di una viaggiatrice lasciata sola nell'immensità di un cosmo forse un po' troppo vasto, sono una medicina per qualsiasi tipo di malanno. E, se volessi esagerare, il contrappeso che mi permette di andare avanti, pur di non cadere china dinanzi alla malinconia. Il mio rifugio di serenità, ricettacolo di misteri e poteri miracolosi che ci sprona a pensare che da qualche parte esiste un luogo in cui i lettori sono in pace con stessi e dove, non più sottoposti alle leggi della realtà, sono liberi da tutto.

venerdì 6 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Stolen 2 - Jd Hurt

Ben ritrovati, amici lettori! Anche in questo giorno di festa, Sogni d'inchiostro fa nuovamente la sua comparsa con la recensione di una storia d'amore sporca, turbolenta, ma affascinante e tremendamente romantica la cui lettura, infatti, la consiglierei a un pubblico maturo. A lettori avvezzi a questo tipo di storie in cui l'amore narrato è protagonista di una storia che inevitabilmente seduce e marchia col suo tocco spiccatamente femminile. Autrice di questo piccolo gioiellino, Jd Hurt, pseudonimo di una giovane lettrice italiana che nella sala d'aspetto della vita ho cercato di interpretare i segreti del suo animo.
Con Stolen 2, quest'oggi, quindi, si conclude quel meraviglioso viaggio che ha avuto inizio qualche mese fa e in cui, fra le sue pagine, ho potuto conoscere un'abile lettrice di anime. Una sognatrice, una romanticona che in pochissimi giorni, come un meraviglioso compagno di viaggio, ha disegnato la sua orbita. Le cui immagini sono certa rimarranno imprigionate nella soffitta impolverata della mia coscienza, in una dimensione in cui ci si può riconoscere. Spettatrice di una passione indescrivibile, illusoria e allo stesso tempo terrificante, che reca il presagio di sofferenze lente e implacabili, capaci di logorare dall'interno lo spirito di chi legge.

Titolo: Stolen 2
Autore: Jd Hurt
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 2, 99 €
N° di pagine: 378
Trama: Oggi so la verità. Oggi so che lei è innocente. Proprio come allora, come sei anni fa. Dovrei lasciarla al suo destino, desiderarne la felicità. Eppure il mio malanno è grande, pericoloso, un albero maestoso pronto a cibarsi di lei. Un'unica verità pulsa dentro l'anima: la riavrò. Non è una promessa, neppure una minaccia. E' la certezza della vita.
Sono libera. Ogni petalo di Slave si è disfatto al sole di West. Sono pronta, decisa a combattere, determinata a sconfiggere il passato. Lo giuro: mai più sarò una schiava. Non ci sarà un secondo tempo della mia cattività. Oggi comincia la vita vera. Oggi nasce Shiloh.
Lei non sa chi sono. Si fida di me. Farò tutto ciò che è in mio potere affinché non scopra mai i miei segreti. Terrò saldamente fra le mani l'amore che ho rubato.

mercoledì 4 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Io sono Heatcliff - Desy Giuffré

Titolo: Io sono Heathcliff
Autore: Desy Giuffrè
Casa editrice: Fazi
Prezzo: 9, 90€
N° di pagine: 237
Trama: Elena Ray è bella, ricca, viziata. I ragazzi cadono ai suoi piedi, l'unica preoccupazione è lo shopping in compagnia della scatenata amica Stella. Eppure da settimane non riesce più a dormire. I suoi sogni si trasformano in incubi, svegliandola di soprassalto. E' forse a causa della tensione per l'imminente viaggio in Inghilterra insieme ai genitori, da cui la dividono incomprensioni e silenzi, oppure è qualcosa di più oscuro, il potere di una voce, di un richiamo che talvolta si impossessa di lei e la fa agire contro la sua volontà? La stessa, inspiegabile sensazione che da un po' di tempo prova Damian, ragazzo cresciuto sulla strada, troppo duramente e troppo in fretta, segnato dall'abbandono del padre e costretto a guardarsi dallo zio malavitoso. Due vite che non hanno niente in comune, se non un incontro casuale e, da quell'istante, l'impossibilità di levarsi dalla mente l'intreccio dei loro sguardi. Ancora non sanno che le proprie esistenze sono già indissolubilmente legate: così vuole l'antica maledizione sprigionatasi dalle ceneri di una passione disperata: quella tra Catherine Earnshaw e Heathcliff, i protagonisti di Cime tempestose.

martedì 3 gennaio 2017

Gocce d'inchiostro: Incantesimo - Rachel Hawkins

La prima recensione dell'anno è come l'inizio di un nuovo viaggio. Sogni, pianificazioni, speranze che, come un abbraccio, si incontrano nella linea di demarcazione fra vecchio e nuovo. Come con altri romanzi, anche Incantesimo è stato protagonista di un viaggio particolare.  A bordo di un treno sferragliante che mi ha trascinata rapidamente sulla riva opposta, artificio ordinato la cui presenza sul mondo non ha prodotto necessariamente l'effetto sperato.
Districando un'invisibile tela di magia e avventura, vi racconto come questa storia non ha perforato completamente il mio animo. Tuttavia considerato la sua lettura come un meritato colpo di fortuna. Un opportunità che, in un modo o nell'altro, mi ha allontanata dalla routine, come un piccolo dettaglio che si staglia nel nulla.
 Titolo: Incantesimo
Autore: Rachel Hawkins
Prezzo: 9, 90€
Casa editrice: Newton Compton
N° di pagine: 253
Trama: Sophie Mercer è una ragazza di sedici anni molto particolare. Da tre anni, infatti, ha scoperto di essere una strega: un potere che ha ereditato dal padre e dalla nonna, ma che non sa ancora gestire. Dopo che il suo primo incantesimo durante il ballo scolastico ha causato dei danni e portato grande scompiglio, la madre ha deciso di spedirla alla Hecate Hall, una scuola per ragazzi "speciali", i Prodigium, dove eccentrici insegnanti faranno in modo che gli adolescenti imparino a usare i poteri con discrezione e soprattutto lontano dagli occhi dei normali, che potrebbero far loro del male. I suoi compagni sono dei tipi strani: mutaforma, streghe, fate, licantropi e vampiri. Per Sophie è difficile ambientarsi: le altre streghe come lei sono superficiali e viziate, se non crudeli e ambiziose, poi si prende una cotta per un giovane stregone irraggiungibile, mentre un fantasma la perseguita e la sua nuova compagna di stanza è la ragazza più odiata e temuta di tutta la scuola. Come se non bastasse, una misteriosa creatura sta attaccando gli studenti, lasciando due piccoli fori sul collo delle sue vittime, e la prima a essere sospettata è ovviamente la sua amica Jenna. Ma per Sophie le minacce non sono finite: scoprirà ben presto che un'organizzazione segreta e potentissima, L'Occhio di Dio, presente ovunque, vuole eliminare dalla faccia della terra tutti i Prodigium, mentre il Consiglio la sorveglia. Forse perché lei è la prima della lista?

lunedì 2 gennaio 2017

Romanzi su misura: Dicembre

Ho salutato questo 2016 senza proporgli di rivederci. In dodici mesi, 365 giorni ho compreso di aver tracciato una linea invisibile fra la mia vita privata e il mio mancato paradiso perduto, definendo i confini di un rapporto consolidato da tanto tempo con protagonisti indiscussi la mia passione per i romanzi e il mio perpetuo interesse per la lettura.
Ed ecco che si aprono le danze! Un nuovo anno si avvia a lasciare le sue orme sulla sabbia del tempo e, come di consueto, un nuovo quanto vecchio appuntamento con la mia amata rubrica Romanzi su misura che, in giornate fredde, uggiose e tendenzialmente monotone, presenta quegli amici di carta in cui vi ho trovato rifugio nel momento del bisogno. Apprezzando tutto ciò che mi è stato detto, le loro parole, i loro sentimenti, i loro stati d'animo. Assomigliandoci, condividendo quasi sempre le stesse idee, la medesima sensibilità.
Uno strano legame ci unisce e giorno dopo giorno si intensifica sempre più. Un'intimità così forte e intensa alimenta speranze, sogni e desideri che pian piano mi auguro di poter soddisfare. Un insieme perpetuo e duraturo conferma, ancora una volta, la mia dipendenza del mondo d'inchiostro. In uno spazio luminoso e colorato che, come un angelo, risvegliano la parte migliore di me.