giovedì 22 giugno 2017

Due chiacchiere con l'autore: Jd Hurt

Devo dirlo: per la maggior parte del tempo trascorso fra le pagine dei romanzi di Jd Hurt le storie d'amore che ho visto e vissuto sulla mia pelle mi sono parse magnifiche, oscure, irreali. Storie che non possiedono nulla di speciale, fantastico o fantasioso, ma che da qualche tempo a questa parte hanno funto da toccasana contro gli effetti collaterali della vita.
American History l'ho scoperta davvero. E assieme a voi, amici lettori, vi condurrò negli antri più oscuri del cuore umano. Ritornando con il cuore sanguinante e ferito, dichiarando la mia più profonda e incommensurabile stima alla sua creatrice, anche quest'oggi ospite nel mio piccolo angolo di paradiso. Abile lettrice di anime, che ha indugiato sulla soglia del mio animo con quella sua particolare voce appassionata e strepitosa.

Ciao, Elena! È un piacere averti ancora una volta qui Il tuo romanzo mi ha trasmesso delle emozioni indescrivibili, ancora una volta. E chi altri, se non tutti,  può rispondere ad alcune domande che mi sono posta, durante il corso della lettura? Ma, prima di intervistarti, dicci... Da cosa deriva lo pseudonimo Jd Hurt?
JD sono le iniziali di una persona a me molto cara, Hurt in inglese significa dolore, perciò simboleggia la sofferenza di averla lontana. Da questo deriva la mia decisione di assumere questo pseudonimo: per poterla sentire più vicina.


Da cosa nasce American History? E quali sono state le ragioni che ti hanno indotta a chiamare così questo tuo primo figlio di carta?
American History nasce da una coscienza che si è trasformata in amicizia quando ho trascorso un lungo periodo a New York. Marcia esiste realmente: è un amica, abita a Manatthan, ovviamente si chiama in un'altra maniera e non ha vissuto una storia burrascosa come quella del libro; tuttavia è lei l'ispiratrice del romanzo per il suo carattere forte, simpatico, fieramente anarchico e per avermi insegnato molte cose sull'ebraismo. Ho intitolato il libro American History prendendo spunto dal magnifico romanzo "La Storia" di Elsa Morante. Marcia, Ryan e Stephan sono attori di piccole storie che compongono la grande storia americana, perché come dice Elsa Morante: la storia è fatta dalla gente comune, non dai generali o dai politici.

mercoledì 21 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: Il libro perfetto - Massimo Lazzari

Recensire un romanzo è quasi sempre un esperienza difficile, ma a maggior ragione lo è se il romanzo in questione è scritto bene e tratta qualcosa di profondo. Perché nel momento in cui le sue pagine hanno emesso il primo battito, hanno decretato la sua nascita in un caos fantasmagorico di suoni e parole.
Mentre io sono dovuta tornare dall'altra parte, fare nuovamente i conti con la realtà scabrosa che ognuno di noi vive ogni giorno, secondo dopo secondo, attimo dopo attimo, Il libro perfetto è planato lentamente nel mio cuore. Come segno del cielo di cui io ho cercato di interpretarne il linguaggio. Sceso con le sue soffici ali d'angelo, come fazzoletti di carta.
Titolo: Il libro perfetto
Autore: Massimo Lazzari
Casa editrice: Officina Marziani
Prezzo: 4, 99 €
N° di pagine: 252
Trama: Lorenzo ha quasi quarant'anni, uno studio di consulenza avviato, un matrimonio appena finito e una storia da scrivere, di cui conosce la conclusione ma non l'inizio.
Un viaggio nell'India del Nord si trasformerà per lui in una straordinaria avventura: inseguirà le tracce del misterioso autore di un altro libro di cui è stato scritto l'inizio, ma non la fine.
L'autore di questa seconda storia è Leo, musicista che, come Lorenzo, si è recato in India alla ricerca di ispirazioni per scrivere la canzone perfetta. La ricerca di Leo porterà Lorenzo dalla mistica città di Rishikesh, attraverso le ragioni del Punjab, del Kashmir e del Ladakh, fino a un monastero isolato dalla Valle di Nubra, circondato dalle vette dell'Himalaya.

Un viaggio nelle affascinanti e selvagge regioni dell'India del Nord, attraverso il dedalo di religioni, etnie e culture che le caratterizzano. Ma anche un viaggio alla ricerca del sé perduto.

martedì 20 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: Nimal Kingdom - Ivano Mingotti

Titolo: Nimal kingdom
Autore: Ivano Mingotti
Casa editrice: Nulla Die
Prezzo: 14 €
N° di pagine: 166
Trama: Dino Ferrucci, millennial della bassa lombarda, al centro di un uragano di piccoli, enormi, sproporzionati eventi. La sua San Gervasio al Lambro come palco dei tempi moderni, tra vecchi, dialetto, sigarette rubate, sorelle pazze, antipolitica e puzza di vacca.

sabato 17 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: American History 1 - Jd Hurt

Titolo: American History 1
Autore: Jd Hurt
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 2, 99€
N° di pagine: 493
Trama: Sono stato un violento, un picchiatore, un adolescente perso. Poi lei è entrata nella mia vita come un bel sogno, come un incanto e mi ha cambiato. Marcia per me è stato questo: rinascita in un'esistenza sbagliata.
Io sono Ryan Carroll e questa è la mia storia americana.
Sono un violento, un delinquente, un uomo perduto. Lei è entrata nella mia vita come un incubo, pronta a riportare a galla demoni antichi seppelliti sotto strati di fango. Marcia è questo per me: morte, distruzione, qualcosa che devo estirpare se voglio stare al sicuro.
Io sono Stephan Carroll e questa è la mia storia americana.
Sono una bugiarda, una vigliacca; un passato che non ho mai accettato mi ha cambiata per sempre. I fratelli Carroll mi hanno cambiata per sempre. Seppure uno di loro è affetto, tenerezza, l'altro è solo morte, disperazione, buio.
Io sono Marcia Horowitz e questa è la mia storia americana.
Ryan, Stephan, Marcia: quando l'amore diventa oscurità.

Nota dell'autrice: American History 1 è il primo capitolo di una duologia dark dedicata alla storia di Marcia. L' American History fa parte della Dark Necessities Series (per una maggiore comprensione del testo è necessario aver letto almeno Stolen 1). 

mercoledì 14 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: Notre Dame de Paris - Victor Hugo

Le pagine di un romanzo non possono esprimere emozioni: eppure non è pur vero che riescono a leggere il nostro cuore? Le pagine di un romanzo, come dice il mio amato Murakami, possono palpitare e, ad assicurarmi che è così e che in questo momento, proprio a me, stanno donando un'infinità di sensazioni altalenanti è Notre Dame de Paris. Coraggioso, forte, fiero, cui ho amato sin dall'inizio del prologo, quando erano ancora delle immagini sfocate. 
Sono trascorse quasi due settimane da quando in questo romanzo - corposo, ma emozionante e di bell'aspetto - ho riscontrato solamente sensazioni piacevolissime. Tutto ebbe inizio con un'incontro casuale e fortuito che, a distanza di poco tempo, ha completamento rovesciato il mio universo personale. Ero certa che, nonostante i miei pomeriggi fossero quasi sempre all'insegna del tedio e della monotonia, Notre Dame mi avrebbe tenuto compagnia per un bel po' di tempo. E con una felicità imprecisata, che come un buco nel cielo filtra la luce nell'infinito, ho coltivato nel cuore la speranza che potesse piacermi. 
Adesso che ho terminato di leggere di Frollo, Esmeralda, Gringoire, un sorriso smagliante spunta repentino sul mio viso. Sotto un cielo fiorito di maggio che ha tremato da solo sotto un manto di quiete, riporto queste poche righe confidando di poter strappare qualche sorriso e magari regalare qualche sensazione. Invasa da un marasma di parole che hanno offerto al mio sguardo curioso l'aspetto di una tempesta repentina che si è riversata in ogni istante nello squallido angolo della mia esistenza.
Titolo: Notre Dame de Paris
Autore: Victor Hugo
Casa editrice: Newton Narrativa
Prezzo: 9, 00 €
N° di pagine: 549
Trama: L'arcidiacono di Notre Dame, Claude Frollo, si innamora della celebre danzatrice zingara Esmeralda. Incarica perciò il grottesco campanaro della cattedrale, il gobbo Quasimodo, di rapirla. Ma il capitano Phoebus de Chateaupers la trae in salvo e conquista il suo amore. Frollo uccide Phoebus facendo ricadere su Esmeralda la colpa del delitto. Quasimodo intanto, commosso da una atto di gentilezza di lei, diventa quasi un suo schiavo e la conduce a Notre Dame per proteggerla. Dopo una serie di peripezie, Esmeralda verrà catturata e fatta impiccare sotto gli occhi di Frollo, che osserva impassibile l'esecuzione. Quasimodo, disperato, ucciderà Frollo e poi, con il cadavere della donna fra le braccia, si lascerà morire a sua volta.

domenica 11 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: Gabriel's inferno. Tentazione e castigo - Sylvain Reynard

Finalmente una delle letture che avevo in corso è giunta a conclusione. Prolungare la lettura di romanzi mi ha sempre pesato. Ognuno di noi è padrone di una vita propria, e gli attimi che la scandiscono talvolta ci sorprendono nel trovarci nervosi, smaniosi o addirittura depressi. Non c'è niente da fare. Certe situazioni accadono a tutti. E come tutti anch'io mi sono trovata imbrigliata come due nodi di una matassa.
La recensione di quest'oggi parla di un romanzo che lessi quando fu pubblicato, nella lontana estate del 2013, e che, concerne ad alcuni situazioni della mia vita, mi ha dato l'impressione avesse qualcosa di speciale a dispetto di tanti altri romanzi letti. In verità è stato così, ed è per questo che la sua lettura, specie in questo periodo particolare della mia vita, ha avuto una sua particolare attrattiva. Presentandosi con prepotenza ed impetuosità, con testi o regole tratte dalla Divina commedia  che non potranno non accrescere il nostro interesse.
Augurandovi un felice weekend, confidando in un arrivederci, vi auguro buona lettura e un buona domenica. E, se Dio permette, con la promessa di portarvi presto nella splendida Notre Dame di Hugo. Splendida e magnifica, che vivrà a lungo nella mia memoria.


Titolo: Gabriel's Inferno. Tentazione e castigo
Autore: Sylvain Reynard
Casa editrice: Nord
Prezzo: 15, 90€
N° di pagine: 572
Trama: Gabriel e Julia sono due anime inquiete. Per lui, qualsiasi trasgressione è lecita, qualsiasi donna è una preda. Tuttavia niente è in grado di placare i demoni del suo passato e la felicità è un sogno irrealizzabile. Perché quella del professore universitario di successo - un'indiscussa autorità negli studi danteschi - è solo una maschera dietro la quale si nasconde uno spirito tormentato. Come Dante, anche Gabriel è circondato da una selva di ricordi e di peccati inconfessabili.
Per Julia, la vita è sempre stata una strada in salita, segnata dalla perdita delle persone che amava e da una relazione sbagliata. Eppure adesso lei ha l'occasione di ricominciare da capo e di dedicarsi allo studio di Dante sotto la guida del celebre - e temuto - professor Gabriel Emerson.

E il loro incontro cambierà tutto. Negli occhi di quell'uomo, profondi e pericolosi come il mare in tempesta, Julia percepisce una disperata richiesta d'aiuto. Negli occhi di quella studentessa, luminosi e puri come quelli di un angelo, Gabriel intravede una promessa di redenzione. Ma lei sarà in grado di guidarlo lungo la <<diritta via >>? E lui riuscirà a dominare il proprio lato oscuro per abbandonarsi tra le braccia della sua Beatrice?

domenica 4 giugno 2017

Gocce d'inchiostro: Vieni a prendermi - Erika Vanzin

Per colui che porta alla luce storie che ha nascoste dentro di sé, e trova le parole giuste per raccontarle, la scrittura a questo proposito è una grande occasione. I luoghi in cui le idee e l'illusioni alimentano la cittadella della sua coscienza sono particolarmente fertili per la sua coltura. 
La prima volta in cui mi persi nei luminosi corridoi dell'anima di Erika alla ricerca di storie che vanno alla ricerca di altre storie, vi trovai un pezzo splendido della sua anima che mediante una sorta di battesimo magico mise in contatto questo mondo con quello dell'altro.
Sono poche le occasioni in cui la vita ci permette di andare a spasso tra i propri sogni e di accarezzare qualche ricordo perduto. In una nuova occasione, mentre scrivo queste poche righe, ho ascoltato l'eco di parole che sembravano lontane non vedendo nessuno se non un paio di figure stanziate ai bordi dell'anima di questa storia.
Con Vieni a prendermi è accaduto esattamente questo. E in questa mia terza incursione, nel mondo di carta e parole della talentuosa Erika, dotata come sempre di una penna sfera davvero efficace il cui inchiostro marchia indelebilmente sulla pelle, mi sono imbattuta in matricole, ragazzi che si affacciano sul mondo sfoggiando un temperamento modesto che, lievi, come piume si sono trascinati in un caos fantasmagorico di suoni e colori. In una bolla di luce che si è mossa un po’ lenta, come una medusa, e che inevitabilmente ti paralizza nel suo  abbraccio.

Titolo: Vieni a prendermi 
Autore: Erika Vanzin 
Casa editrice: Selph pubblishing 
Prezzo ebook: 1, 59 €
Prezzo cartaceo: 10, 40 €
Trama: Brittany è una ragazza allegra, simpatica, genuina e si è appena trasferita in un dormitorio di Stanford per frequentare l'università. Studentessa modello al liceo, si accorgerà presto che avere successo al college non è semplice come credeva, soprattutto se si lascia prendere dalle distrazioni.

JJ è al terzo anno della stessa università, conosce Brittany il primo giorno in cui lei mette piede nel campus, in un modo che farà infuriare la ragazza. JJ però è un ragazzo caparbio, ed estremamente attraente, che non si lascia abbattere da un inizio poco promettente: farà di tutto per entrare nelle grazie della nuova arrivata. Gli esami difficili, un tradimento doloroso e finte amicizie, mettono in crisi Brittany a tal punto da farla quasi crollare, solo JJ sembra darle quella serenità che le permette di mantenere una parvenza di sanità mentale.

venerdì 2 giugno 2017

Due chiacchiere con l'autore: Barbara Poscolieri

Buon pomeriggio, amici! Come state? Come procedono le vostre letture? Il 2017 ha già lasciato un segno sulla sabbia del tempo, oppure ancora no? ;)
Come di consueto, quest'oggi, in una giornata particolarmente calma, due chiacchiere con un'autrice emergente davvero molto brava che, come uno spiraglio di luce, ha illuminato un intero mondo di tenebre e ombre; il contrasto perfetto fra bellezza e semplicità. Ritraendo un quadro semplice, ma raffinato che ho letto con passione, assieme alla mia anima romantica.
Augurandovi tante ed appassionanti letture, con la speranza che le emozioni scaturite dalle sue pagine possano toccare le corde più sensibili del vostro animo, la parola a Barbara che, mediante la mia voce e quella sua, vi trascinerà in un intero gioco di luci e ombre. In un'accozzaglia di immagini nitide e talvolta profonde che folgorano, con la prosa semplice, e fantastica dell'autrice.

giovedì 1 giugno 2017

Romanzi su misura: Maggio

Sono sempre con me, senza che io me ne accorga. Poi un giorno, per caso - sempre quel caso che sembra decidere ogni attimo della mia esistenza -, mi fece balenare in mente che i trentuno giorni di maggio stavano volgendo al termine e che un nuovo post avrebbe dovuto fare voce a un riepilogo generale e mensile. Non sarebbe stata ne la prima ne l'ultima volta, ma talvolta stilare una lista riguardante le tue letture è un esperienza davvero bella.
Ed è così che, armata di penna sfera e del mio blocnotes preferito, col tempo che imperterrito avanza inarrestabile nella sua folle corsa, in cerca di qualcosa in cambio, mi ha permesso di fare le più straordinarie esperienze della mia vita, prima di raggiungere il mio obiettivo e giungere a fine mese con un sorrisone stampato in faccia. Ma non è così la vita? Una continua e inarrestabile corsa vero l'ignoto. Una folle corsa nella speranza di qualcosa che, una volta ottenuto, non è mai così bello come è stato quel correre con la speranza!

mercoledì 31 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Mr Gwyn - Alessandro Baricco

Alla fine, l'unica cosa che mi è stata chiara in questi giorni è stata: io amo Baricco. Mi è sempre piaciuto immergermi fra le pagine bianche delle sue storie. Non molti lo amano, me ne rendo conto. Ma una strana luce, un certo riverbero si cela nelle poche lettere che ne compongono il nome.
Leggere Baricco mi fa sempre credere di cercare qualcosa di speciale. Segretezza, pazienza, sobrietà nel modo in cui Baricco si racconta. Un impasto di modestia e solennità. E quando chiedo che il sole penetri in un banco di nuvole so di poterlo cercare benissimo. 
Titolo: Mr Gwyn
Autore: Alessandro Baricco
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: 7, 50 €
N° di pagine: 158
Trama: Jasper Gwyn è uno scrittore. Vive a Londra e verosimilmente è un uomo che ama la vita. Tutt'a un tratto ha voglia di smettere. Forse smettere di scrivere, ma la sua non è la crisi che affligge gli scrittori senza ispirazione. Jasper Gwyn sembra voler cambiare prospettiva, arrivare al nocciolo di una magia. Gli fa da spalla, da complice, da assistente una ragazza che raccoglie, con rabbiosa devozione, quello che progressivamente diventa il mistero di Mr Gwyn.

lunedì 29 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Il colore del latte - Nell Leyshon

Le mie letture hanno cominciato a prendere un ritmo più concitato e frenetico: pagine e pagine di diario hanno volato nei cieli stellati di fine maggio, per qualche giorno di fierezza della sottoscritta e ora beffa volante del tempo.
Il colore del latte è stato un'altra di quelle letture che ha scandito il mio tempo fra le pagine bianche di un'autrice inglese che non conoscevo. In un filo d'oro che è stato intessuto nella trama di un tappeto non particolarmente bello ma affascinante. Da una sarta bravina che è entrata nell'ombra e svelato una certa luce.








Titolo: Il colore del latte
Autore: Nell Leyshon
Casa editrice: Corbaccio
Prezzo: 16, 60 €
N° di pagine:  171

Trama: E' la primavera del 1831 quando Mary incomincia a scrivere la sua storia. Scrive lentamente, ci vorranno quattro stagioni perché racconti tutto. Ma non importa: scrivere è diventato un bisogno primario per lei, come mangiare e dormire. Viene da una famiglia di contadini, ha quindici anni, ha una gamba più corta dell'altra e i capelli chiari come il latte. Conosce solo la fatica del lavoro nei campi, proprio come sua madre, suo padre e le sue sorelle. Conosce solo il linguaggio della violenza, che il padre le infligge se non lavora abbastanza. Ma ha un cervello lucido e una lingua tagliente. Un giorno il padre la allontana di casa perché il vicario vuole una ragazza che accudisca la moglie malata. Mary non vuole abbandonare l'unica vita che conosce, ma non ha scelta. E nella nuova casa imparerà a scrivere, e scrivere rende liberi anche se la libertà ha un prezzo…

venerdì 26 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Seta - Alessandro Baricco

Titolo: Seta 
Autore: Alessandro Baricco
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: 8€
N°di pagine: 110
Trama: Francia, i viaggi per mare, il profumo dei gelsi a Lavilledieu, i treni a vapore, la voce di Hélène. Hervé Joncour continuò a raccontare la sua vita, come mai, nella sua vita, aveva fatto. "Questo non è un romanzo. E neppure un racconto. Questa è una storia. Inizia con un uomo che attraversa il mondo, e finisce con un lago che se ne sta lì, in una giornata di vento. L'uomo si chiama Hervé Joncour. Il lago non si sa."



mercoledì 24 maggio 2017

Booktag: Malattie letterarie

Non riesco a reputarmi una fan dei booktag, a provare quell'ammirazione che solitamente ispira alla maggior parte dei lettori o membri della blogsfera. Mi è sempre sembrato un po' infantile tutto questo, eppure talvolta gironzolare su internet può rivelarsi una bellissima e utile risorsa per chi è affamato di storie proprio come la sottoscritta.
E' stato così, per caso - per caso?!? -, che con il mio blocnotes preferito riportai in queste poche righe quei romanzi che, nel periodo in cui li lessi, riempirono spazi vuoti che all'epoca sembravano incolmabili. Condensati in nove semplici malattie che, se associati ai romanzi, sono una dolce combinazione fra vecchio e nuovo. Ed ecco che con grande emozione, fatto di piacere e anche inquietudine, come sempre dinanzi a qualcosa che rivela quasi sempre qualcosa di me, apro questo post invitando chiunque voglia imbarcarsi in questa piccola follia. Leggendo qua e là, descrivendo con semplici parole piccoli viaggi che feci qualche anno fa.



martedì 23 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Le anime pure. Southfield park - Elisa Mura

Titolo: Le anime pure. Southfield Park
Autore: Elisa Mura
Casa editrice: Youcanprint
Prezzo: 20 €
N° di pagine: 320
Trama: Edward, un'instancabile uomo votato ad aiutare il prossimo, perde casa e lavoro da un giorno all'altro ed è costretto a trovarsi una sistemazione al più presto. Durante il suo cammino, viene a conoscenza di Southfield Park, una tenuta di campagna bisognosa di aiuto dove, frequentemente, appare il fantasma di una donna.
Edward decide di andare a indagare, proponendosi come domestico e la sua storia si intreccerà con quella di Sebastian: un uomo tormentato dalla scomparsa della moglie, morta in tragiche circostanze. Tra fenomeni sovrannaturali, morti inspiegabili, maggiordomi insopportabili e amori incontenibili, Edward, con l'aiuto di sua figlia, Adele, cercherà di riportare la serenità in quel luogo tetro e di svelare misteri sempre più intricati.

venerdì 19 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: La forma del sole - Giulia Mastrantoni

Titolo: La forma del sole
Autore: Giulia Manstrantoni
Casa editrice: Talent
Prezzo: 10 €
N° di pagine: 98
Trama: Questi racconti sono privi di qualunque pretesa, ma si fanno portatori della speranza di rendervi felici. La felicità non sta nel mondo esterno, quanto nella nostra capacità di sorridere della vita, imparando che, anche quando non tutto va come vorremmo, c'è quella meravigliosa possibilità chiamata futuro che può regalarci una vita nuova. Sono racconti che fanno ironia in modo delicato, lasciando che la fantasia faccia il resto. Ci sono Brad Pitt e il Bianconiglio che rincorrono il tempo perduto, un vecchio che prepara cioccolate calde alle storie d'amore a brandelli e vampiri che non sono protagonisti della loro storia. Ci sono anche stralci di oroscopo, perché il futuro è un grande punto interrogativo che ci accompagna in ogni momento. La forma del sole è alla ricerca di un mondo parallelo e felice, in cui i pensieri colorino ogni angolo della mente.

giovedì 18 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: La psichiatra - Wulf Dorn

E' incredibile come, nel palcoscenico illuminato artificialmente della vita, in un caos fantasmagorico di voci e volti, si intrecciano e si sovrappongono le azioni di entità semplici ma creati altrove che determinano il nostro personale destino. Io e Dorn probabilmente eravamo destinati ad incontrarci, e adesso che sono trascorsi già due anni dal nostro primo incontro mi rendo conto che non farlo sarebbe stata un'occasione perduta.
La psichiatra è un romanzo originale, semplice e avvincente la cui bellezza, al termine della sua lettura, sta nel domandarsi come faccia un romanzo apparentemente semplice a nascondere una così avvincente avventura. E questa recensione ne dimostra il mio totale appagamento, come un raggio di sole che filtra in una coltre di nuvole grigie e minacciose. Dolore, felicità, comprensione, apprensione: sensazioni particolari e contrastanti che, nonostante la semplicità della storia, ti scombussolano da dentro e ti inducono a compiere profonde riflessioni sulla mescolanza fra buono e cattivo.
Titolo: La psichiatra 
Autore: Wulf Dorn
Casa Editrice: Teatro
Prezzo: 12 €
N° di pagine: 398
Trama: Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un'umanità resetta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugolaparole senza senso. Dice che l'Uomo Nero la sta crescendo. E quando il giorno dopo la paziente scompare all'ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l’incubo.

mercoledì 17 maggio 2017

Due chiacchiere con l'autore: Giovanna Roma

L'intervista di quest'oggi mi ha riportato alla realtà, in una dimensione in cui vivo e di cui spesso mi sento oppressa. Ognuno di noi vive in una particolare dimensione, e ognuno di noi la vive a seconda di eventi o situazioni che tendono a mutare nel tempo. Con l'adeguarmi a un certo stile di vita e il dar retta al mio istinto, spesso aggiungo un po' di poesia alla mia vita, senza alcuna ragione che mi induca a disperarmi. Perché se certi tipi di incontri sono scritti, la mia vita acquisisce davvero un senso. Vivere allora ha davvero un significato!
Come nella vita di tutti i giorni, anche con le mie letture ho sempre fatto attenzione alle proposte di autori emergenti, coraggiosi o incauti ad affacciarsi nel campo dell'editoria, ogni volta dubitando se sarebbe potuta esserci un certo tipo di delusione dietro l'angolo. Probabilmente. Le poche volte in cui ciò è accaduto sono tutti successi senza la mia volontà. Ma adesso? Con Giovanna, è stato completamente diverso. Non ho ancora avuto il piacere di leggere le sue storie, ma Giovanna e i suoi romanzi sono planati su Sogni d'inchiostro senza che io me ne accorgessi. Non c'è stato alcun dubbio. E' stata una mia responsabilità che sia planata? Assolutamente si. Ed ecco che, con questa breve intervista, una piccola scintilla che ha ravvivato una fiammata. Un dialogo fra la mia anima e quella dell'autrice che per qualche minuto mi ha fatto lasciare il mio paese natio, svanire dinanzi agli occhi increduli della mia famiglia, osservando un paesaggio completamente sconosciuto e molto bello.

martedì 16 maggio 2017

Release Blitz: Cassia - Giovanna Roma

La notizia di pubblicare nuovamente un post con protagonista indiscusso il nuovo romanzo della mia amica di penna Giovanna, che inconsciamente aspettavo, arrivò una mattina d'inizio maggio, con un sole spaventoso che sembrava promettere niente di buono e nel mio tablet una storia che in poche ma indispensabili pagine racchiudeva sentimenti che in questo periodo mi si agitano dentro. Lì per lì certe notizie non mi procurano assolutamente nulla. Ma adesso che sono qui, seduta dinanzi alla scrivania, mi rendo conto come tutto ciò mi ha procurato una certa gioia. Non ho ancora avuto il piacere di leggere qualcosa di Giovanna, ma ogniqualvolta mi contatta godo e vivo. E vivo nutrendo il piacere di condividere questi piccoli piaceri con qualcuno, con i miei lettori più affezionati che, di passaggio o abituali, albeggiano in questo piccolo angolo di paradiso. 
La testa mi esplode in mille domande, frantumi di pensieri, ognuno che va avanti da sé. Penso a quante ore di scrittura Giovanna abbia avuto bisogno; a chi può essere stato a bordo di questo vascello letterario, e a chi ancora non ha avuto il piacere di essere fra l'equipaggio. 
Ora che il Release Blitz sta volgendo a termine, non mi resta altro che augurare un grandissimo in bocca al lupo all'autrice. Ora che tutto è finito non c'è altro da dire se non un semplice << grazie >>. Grazie per questa bella avventura! Grazie, Giovanna, per quest'ennesima nuova esperienza J
Titolo: Cassia
Autore: Giovanna Roma
Casa editrice: Selph pubblishing
Genere: Dark Romance
Data pubblicazione: 16 maggio 2017
Prezzo: 2, 99 €
Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/35046608-cassia
Booktrailer: https://youtu.be/C-tiGEn39OI
Sinossi:  Non posso tornare indietro, né procedere con la mia vita.
Sono stata classificata inadatta a vivere nella società. Rinchiusa come un animale.
E questo ha attirato la loro attenzione.
Stanno venendo a prendermi.
Uno dei due vuole quello che nascondo nella testa. Vuole scagliarmi contro la sua preda.
L'altro vuole togliermi di mezzo per sempre.
Entrambi mi spingono verso il precipizio e io sono costretta all'impensabile.
La loro offerta non ha affatto il gusto di un'offerta.
Uscirne è impossibile.
Divengo parte di un piano già in atto.
Divengo l'ultima creatura nella quale pensavo di tramutarmi per continuare a vivere.

Divengo una cacciatrice.

lunedì 15 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Crash - Barbara Poscolieri

Numerosi sono i romanzi che leggo. Numerose le storie che vivo. Dalla mia personale cabina di comando ogni giorno sento la voce di autori che, affacciatosi da poco o da molto nel campo dell'editoria, osservano il mondo per la prima volta, ancora attaccati al mondo di fuori.
Fra scrittori c'è quasi sempre un'immediata fratellanza . Fra lettore e autore s'instaura nell'immediato una certa intesa, e l'io, che altrove ha sempre bisogno di affermarsi, di difendersi, fra le pagine bianche di un romanzo si sente tranquillo.
Così mi sono sentita fra le pagine di Crash, romanzo di un'autrice emergente davvero molto brava la cui proposta di leggere il suo primo figlio di carta si è rivelata una grande occasione. Opportunità in cui mi è stato possibile raccogliere tutte le ossa che si vuole, costruire la parte più splendida del mondo, e creare una sorta di battesimo magico che riesca a mettere in contatto questo mondo con quello dell'altro.




Titolo: Crash
Autore: Barbara Poscolieri
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 3, 99 €
Prezzo: 12, 90 €
N° di pagine: 200
Trama: Alessandro Alari è un giovane pilota romano della scuderia Speed - Y, in corsa per il titolo mondiale del Grand Race. Durante il Circuito di Roma rimane vittima di un incidente in cui perde entrambe le gambe. Il mondo dei motori è sconvolto, così come tutte le persone vicine al pilota. Solo Alessandro crede che un ritorno alle gare sia ancora possibile, con o senza gambe. Inizia quindi un percorso di accettazione e di riabilitazione, supportato dalla fidanzata Federica, dai genitori e dagli amici, con l'obiettivo di riguadagnarsi il posto che merita nella vita e in pista. Ma nel frattempo la Speed - Y ha trovato un nuovo pilota. Ma nel frattempo la Speed - Y ha trovato un nuovo pilota e sembra non credere nel suo recupero. La fiducia di Alessandro vacilla e anche il rapporto con Federica ne risente. Si rifugia quindi nel suo piccolo paese d'origine, dove ritrova la serenità in una vita semplice. Ma il Grand Race invoca il suo nome e, per quanto Alessandro cerchi di ignorarne il richiamo, le corse restano parte di lui.


Romanzo vincitore del concorso Dunwich Life dedicato alla narrativa italiana.

mercoledì 10 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Contaminati - Erica Gatti, Sofia Guevara

Titolo: Contaminati
Autori: Erica Gatti, Sofia Guevara
Casa editrice: Talent
Prezzo: 9, 90€
N° di pagine: 392
Trama: Sono passati dodici anni da quando Adela, Queen, Evan e Viper sono stati sequestrati da uno psicopatico, rinchiusi in una grande casa nelle campagne russe e infine liberati - unici sopravvissuti tra i tanti bambini scomparsi - da un'ardita operazione di polizia. Non ricordano nulla di quei mesi atroci ma ciascuno porta impresso nella mente un trauma, che ha fatto di loro ciò che sono: quattro giovani dotati di capacità inquietanti, ognuno a modo suo un << esperimento riuscito >>. Ora il loro carnefice è evaso di prigione, deciso a perseguitarli ma anche - pare - a rivelare i suoi segreti. Messi al sicuro in una casa controllata dalla polizia, i quattro stringono un patto insidioso: si conoscono appena, non si piacciono granché, ma scapperanno insieme alla ricerca dell'uomo che ha segnato il loro passato. E che li sta aspettando. Per le strade di San Pietroburgo e nelle vaste nebbie della Russia, nella loro corsa a ostacoli Adela, Queen, Evan e Viper scavalcano assassini e poliziotti, spacciatori e traditori, per tacere delle loro stesse ombre, forse le più mortali di tutte. Chi incalza chi, in questo gioco di inseguimenti e inganni? Il loro obiettivo è scoprire la verità, consumare una vendetta, o porre fine una volte per tutte alla loro vita ormai << contaminata >>? Quattro eroi sbagliati danno vita a un thriller capace di unire avventura e atmosfera, ritmo forsennato e scavo psicologico. Ricordandoci che la prova finale, in cui saremo soli di fronte a ciò che siamo diventati, attende tutti noi.

sabato 6 maggio 2017

Romanzi su misura: Aprile

Leggere, in questo quarto mese dell'anno, non è stata propriamente una vera gioia: eventi inaspettati, improvvisi; sorprese e novità, mi hanno trascinata in un torrente di emozioni che mi hanno costretta a trascurare quello che amo di più al mondo. I libri. Io viaggiavo in mezzo a una landa che improvvisamente aveva cominciato a popolarsi, dove ogni zona era una continua scoperta; i romanzi avevano assunto diverse sfumature. Lo spettacolo un bagliore di luci su un mondo che aveva un ché di solenne, ed io affacciata su diversi fronti non ho potuto godere totalmente della bellezza di paesaggi che mi scivolarono davanti.
Così è andata questa volta e così scrivo queste poche righe finendo per scomparire in un limbo di frasi e parole. Con storie che hanno un loro battito, che hanno il potere di salvarci anche quando crediamo non è così.

venerdì 5 maggio 2017

Gocce d'inchiostro: Muses - Francesco Falconi

"Nonostante tutto è stata un'esperienza davvero bella!" Questo penso, amici lettori, mentre riporto queste poche righe che, come un infante che si affaccia per la prima volta sul mondo, spero possano arrivare lontano.
Vista da lontano, da un osservatore esterno che vede il romanzo di Falconi come l'ennesima trovata adolescenziale, Muses è stato come un sogno che mi ha sottratto da qualche incubo, con una narrazione semplice ma evocativa, in un intreccio di segni e parole.
L'unica soluzione è quella di parlarne con chi mi legge e mi segue per essere di nuovo presa dalla foga di rivedere quello che ho veramente vissuto. Con una recensione che dice tutto e niente, una protagonista ribelle e fuori dagli schemi che induce a moti di affetto e compassione.
Titolo: Muses
Autore: Francesco Falconi
Casa editrice: Mondadori
Prezzo:  17 €
N° di pagine: 491
Trama: Quando scappa da Roma diretta a Londra, coperta di tatuaggi e piercing, Alice sente che la sua vita potrebbe cambiare per sempre. Ha appena scoperto di essere adottata, ma per lei questa notizia è quasi un sollievo. Cresciuta con un padre violento e una madre incapace di esprimere il proprio affetto, ora Alice deve scoprire le sue radici e l'eredità che le ha lasciato la sua vera famiglia. Decisa, risoluta, ribelle, è una violinista esperta ed è dotata di una voce straordinaria. Ed è proprio questa voce a guidarla verso la verità: le antiche nove Muse, le dee ispiratrici degli esseri umani, non si sono mai estinte.
Camminano ancora tra noi. I loro poteri si sono evoluti.
E Alice è una di loro.
La più potente. La più indifesa. La più desiderata da chi vorrebbe sfruttarne gli sconfinati poteri per guidare gli uomini, forzarli se necessario, fino alle conseguenze più estreme. Ma un dono così può scatenare l'inferno.
E sta per accadere.

martedì 2 maggio 2017

Cover reveal e Giveway Deceptive Hunters series - Giovanna Roma

I romanzi di Giovanna, sebbene non abbia ancora avuto il piacere di coglierne l'essenza, sono davvero particolari. Sembra davvero impossibile provare a parlare di qualcosa o qualcuno o visitare un posto senza aver sentito raccontare la storia. Giovanna Roma, da qualche mese amica di penna e del web, talentuosa autrice italiana, con un certo tipo di educazione letteraria, mi propose, nuovamente di ospitare lei e il suo ciclo di romanzi nel mio piccolo angolo di Paradiso. Contagiata dalla simpatia, dal suo desiderio di mettersi in gioco, partecipando con immenso piacere a questa seconda nuova iniziativa indetta da Giovanna che, nel suo piccolo, sono certa, ci riserverà un numero spropositato di sorprese ;)
Ho avuto la fortuna di incapparmi in lei e nei suoi romanzi e qualche segno divino mi aveva indicato la Razov serie da un piccolo angolo del mio universo. Stavo leggendo delle scrupolose e accurate indagini del maestro Terzani, quando inconsapevolmente, con un email avevo confermato la mia partecipazione a questo nuovo evento. In altrettanti blog, con altrettante blogger diversi, inviati speciali di un tour letterario la cui linfa vitale risiede nell'anima dell'autrice. Amori, inganni, segreti e molto altro che ci sarà possibile scoprire solo leggendo, partecipando al bellissimo giveway riportato alla fine del post. Una straordinaria opportunità che penso bisognerebbe cogliere al volo ;)
Link dove poter aggiungere il romanzo nella vostra WL su Goodreads:
http://bit.ly/2hEHvTp
Opere precedenti: La mia vendetta con te (dark romance)
Il Siberiano (dark romance)
Il patto del marchese (regency)
Adam (dark romance, Deceptive Hunters Series #1)
Razov (dark romance, Deceptive Hunters Series aCQ
?
Link dove è possibile parlare o interagire con l'autrice
TWITTER: @_GiovannaRoma_
GIVEAWAY:
link diretto: https://goo.gl/forms/H4n8Nlh82M6m0G143

codice html: <iframe src="https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfwl9jM58dduI3FHhOBURcq2I9ZS6Il971hUcc0ASE7SzYb7g/viewform?embedded=true" width="760" height="500" frameborder="0" marginheight="0" marginwidth="0">Caricamento in corso...</iframe>

sabato 29 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Le nostre anime di notte - Kent Haruf

Titolo: Le nostre anime di notte
Autore: Kent Haruf
Casa editrice: NN
Prezzo: 17 €
N° di pagine: 171
Trama: La storia dolce e coraggiosa di un homo e una donna che, in età avanzata, si innamorano e riescono a condividere vita, sogni e speranze. Nella cornice familiare di Holt, Colorado, dove sono ambientati tutti i romanzi di Haruf, Addis Moore rende una visita inaspettata a un vicino di casa, Louis Waters. Suo marito è morto anni prima, come la moglie di Louis, e i due si conoscono a vicenda da decenni. La sua proposta è scandalosa ma diretta: vuoi passare le notti da me? I due vivono ormai soli, spesso senza parlare con nessuno. I figli sono lontani e gli amici molto distanti. Inizia così questa storia di amore, coraggio e orgoglio.

martedì 25 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Un indovino mi disse - Tiziano Terzani

Titolo: Un indovino mi disse
Autore: Tiziano Terzani
Casa editrice: Tea
Prezzo: 10 €
N° di pagine: 429
Trama: Nella primavera del 1976, a Hong Kong, un vecchio indovino cinese avverte l'autore di questo libro: << Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell'anno non volare. Non volare mai >>.
Dopo tanti anni Terzani non dimentica la profezia ( che a suo modo si avvera … ), ma anzi la trasforma in un'occasione per guardare al mondo con occhi nuovi: decide infatti di non prendere aerei per un anno, senza tuttavia rinunciare al suo mestiere di corrispondente. Il 1993 diviene così un anno molto particolare di una vita già tanto straordinaria: spostandosi in treno, in nave, in auto e talvolta anche a piedi, Terzani si trova a osservare paesi e persone della sua amata Asia da una prospettiva nuova, e spesso ignorata. Il risultato di quell'esperienza è un libro fuori dall'ordinario, che è insieme romanzo d'avventura, autobiografia, narrazione di viaggio e grande reportage.

giovedì 20 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Harry Potter e il principe mezzosangue - J.K. Rowling

Quando credevo che di Harry e della sua straordinaria autrice ne avrei conservato e custodito gelosamente il ricordo, mi accorsi che la voce del maghetto più famoso del XXI secolo sovrastava ancora il rumore sordo dei miei pensieri. Se chiudo gli occhi, lo vedo qui accanto a me. Anni e anni di letture mi hanno tirato con tutte le sue forze fuori dal suo cerchio, al fine che io prestassi forse un po' più di ascolto. Quello però che è stato messo su è una saga meravigliosa, originale, che perpetuerà nel tempo molto più di quel che crediamo. E quest'oggi vi parlo di Harry, alterego della figlia dell'autrice, con lo stesso rispetto cui riserverei a una qualche famosa struttura o, addirittura, al Papa. In un caleidoscopio di immagini variopinte, eccitanti, che ci inoltrano in un labirinto di parole da cui non si desidera fare alcun ritorno.

Titolo: Harry Potter e il principe mezzosangue
Autore: J. K. Rowling
Prezzo: 13 €
Casa editrice: Salani
N° di pagine: 590
Trama: Alla fine dello scorso volume, abbiamo lasciato Harry Potter sconvolto, solo e preoccupato. Il suo amato padrino Sirius Black è morto, e le parole di Albus Silente sulla profezia gli confermano che lo scontro con Lord Voldemort è ormai inevitabile. Niente è più come prima: l'ultimo legame con la sua famiglia è troncato, perfino Hogwarts non è più la dimora accogliente dei primi anni, mentre Voldemort è più forte, crudele e disumano che mai. Harry stesso sa di essere cambiato. La frustrazione e il senso di impotenza dei quindici anni hanno ceduto il posto a una fermezza e a una determinazione diverse, più adulte.

venerdì 14 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Dannazione - Chuck Palahniuk

Titolo: Dannazione
Autore: Chuck Palahniuk
Casa editrice: Mondadori
N° di pagine: 230
Trama: Madison - la protagonista di queste pagine - ha tredici anni ed è una ragazzina come tante. Bé, insomma, più o meno … Figlia di una star del cinema parecchio narcisista e di un miliardario, viene, tra le altre cose, dimenticata per le vacanze di Natale nel suo collegio di iperlusso in Svizzera dai genitori, in giro per il mondo a caccia di orfani da adottare davanti ai media. Durante una notte degli Oscar, Madison riesce nella non facile impresa di morire per una overdose di marijuana, e all'improvviso si trova in una situazione assolutamente diversa da quella della maggioranza delle sue coetanee. Per dirla tutta, Madison non solo scopre di essere morta ma per giunta di essere finita all'Inferno, con la esaltante prospettiva di dover trascorrere un bel po' di tempo ( a occhio e croce l'eternità ) tra le fiamme e quei tormenti che lo hanno reso tristemente famoso. Insomma, è innegabile che sia difficile pensare positivo, ma Madison è una ragazza pratica e cerca da subito di rendere meno terribili le sue prospettive: prima di tutto deve farsi degli amici, poi deve scoprire come funzionano le cose all'Inferno. Infine ( e questo è un obiettivo mica da ridere ), deve cercare di farselo piacere. In poco tempo diventa amica di un gruppetto di coetanei: una cheerleader, un secchione, un punkrocker e un giocatore di football con cui attraverserà il Deserto di forfora e valicherà Colline di unghie tagliate, per arrivare alla città fortificata dove vive Satana …


mercoledì 12 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Ritratto di signora - Henry James

Ho nutrito un certo fascino, mista a una buona dose di curiosità per la signorina Isabel Archer; le mie previsioni si sono rivelate esatte, e la persona di cui ho dato importanza in questi giorni è stata proprio lei. Un'eroina della letteratura americana (o inglese ) che ha vagato ai bordi dell'anima di questa storia come una barca senza timone alla deriva di una corrente piena di scogli, o seduta in una poltrona forse un po' troppo grande per lei, con le lunghe gambe distese, la fronte aggrottata e gli occhi che seguivano febbrilmente i caratteri stampati.
Immaginazione, fascino; niente mi era piaciuto meno. Che ci posso fare, che cosa posso dire? Se Isabel possedeva anche lei questo << dono >>, che agli occhi di molti la faceva apparire come "irrecuperabile", potevo fingere che la cosa mi piaceva per questo? Per non parlare delle bellissime storie d'amore di cui sarà inevitabilmente protagonista? Assolutamente no! Altrimenti non si spiegherebbe il lasso di tempo trascorso per cui il mio soggiorno ha avuto una durata alquanto vasta. Attimi di vita, sospesi in un pulviscolo d'oro, con ombre che si allungano appena e nella luce, nell'aria, nel paesaggio, una divina delicatezza che pervade ogni cosa.



Titolo: Ritratto di signora
Autore: Henry James
Casa editrice: Bur
Prezzo: 12 €
N° di pagine: 535
Trama: Il ritratto di una Nuova Ragazza Americana, ricca di speranze e desiderosa di indipendenza, imprigionata nelle reti di un'Europa seducente e pericolosa. Dall'apparente dolcezza dei giardini inglesi agli intrighi dei salotti fiorentini e allo splendore non più consolatorio di una Roma ostile, Isabel compie la sua parabola alla rovescia, verso il sacrificio e la rinuncia, mentre intorno e dentro di lei si disgrega per sempre il romanzo tradizionale, dalle cui ceneri nascono i turbamenti del moderno.

mercoledì 5 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Finché le stelle saranno in cielo - Kristin Harmen

Mentre la storia di Alberto si contendeva il mio tempo libero, serate estremamente miti che hanno scandito attimi di vita, un'imminente sfida letteraria indetta su Facebook, per quattro domeniche, mi vide recarmi in un posto. In un luogo bellissimo che ha mitigato il mio animo di lettrice appassionata e romantica, in cui inevitabilmente si viene trascinati dalla risacca disomogenea del tempo. Alle soglie di un devastante conflitto interiore, in una realtà temporanea che scissa passato e presente, una favola moderna bellissima, sensibile ed emozionante che promette molto più di quello che riporta la quarta di copertina. Un romanzo la cui lettura avevo già compiuto qualche anno fa, che ha funto da antidepressivo agli effetti collaterali della vita. Mi ha offerto conforto e protezione al punto tale da non saper distinguere la realtà dalla finzione.
Titolo: Finché le stelle saranno in cielo
Autore: Kristin Harmel
Casa editrice: Garzanti
Prezzo: 16, 50 €
N° di pagine: 363
Trama: Da sempre Rose, nell'attimo che precede la sera, alza lo sguardo a cercare la prima stella del crepuscolo. E' quella stella, anche ora che la sua memoria sta svanendo, a permetterle di ricordare chi è e da dove viene. La riporta alle sue vere radici, ai suoi diciassette anni, in una pasticceria sulle rive della Senna. Il suo è un passato che nessuno conosce, nemmeno la sua amatissima nipote Hope. Ma adesso per Rose, prima che sia troppo tardi, è venuto il tempo di dar voce a un ultimo desiderio: ritrovare la sua vera famiglia, a Parigi. E, dopo sessanta lunghi anni, di mantenere una promessa. Rose affida questo compito alla giovane Hope, che non ha nulla in mano se non un elenco di nomi e una ricetta: quella dei dolci dal sapore unico e inconfondibile che da anni prepara nella pasticceria che ha ereditato da Rose a Cape Cod.
Ma prima di affidarle la sua memoria e la sua promessa, Rose lascia a Hope qualcosa di inatteso confessandole le proprie origini: non è cattolica, come credeva la nipote, ma ebrea. Ed è sopravvissuta all'Olocausto. Hope è sconvolta ma determinata: conosceva l'Olocausto solo attraverso i libri, e mai avrebbe pensato che sua nonna fosse una delle vittime scampate all'eccidio. Per questo, per dare un senso anche al proprio passato, Hope parte per Parigi. Perché è nei vicoli tra Place des Vosges, la sinagoga e la moschea che è nata la moschea di Rose, una promessa che avrà vita finché le stelle saranno in cielo. Sarà proprio lo sguardo curioso e appassionato della giovane Hope a svelarne il segreto fatto d'amore, di vite spezzate e soprattutto - come indica anche il suo stesso nome - di speranza. E a rivelare anche al lettore un segreto ancora più misterioso, una luce inattesa negli anni bui dell'Olocausto, un evento tanto storicamente accertato quanto poco conosciuto, che tuttavia ha salvato dall'orrore la vita di molte persone.

martedì 4 aprile 2017

Gocce d'inchiostro: Il marchio del serpente - Alberto Chieppi

Ritengo di avere un certo intuito letterario, e la storia di Alberto non ha deluso le mie aspettative. Che sollievo, penso, ogniqualvolta m'imbatto nella lettura di romanzi di autori esordienti, proprio come questo. Se il seme della lettura e della scrittura ha affondato sane radici sin da quando si è ancora nella tenera età e una discreta preparazione ne ha intensificato la pratica, sono certa che si possono ottenere dei buoni risultati.
Il romanzo di cui avrò il piacere di parlarvi oggi rientra in una di questo tipo di "situazioni", come mi piace definire. E se in questo martedì di inizio aprile mi trovo qui, a porre nero su bianco le mie vivide impressioni riguardanti il primo volume di una saga avvincente e avventurosa che, sono certa, appassionerà tutti gli amanti del genere, evidentemente Alberto è dotato di un meraviglioso talento che, seppur ancora non definitivamente, ha compiuto quegli sforzi necessari per far si che la storia di Sam avesse una forma.
E voi, amici lettori? Cosa aspettate? Lasciatevi sedurre dalla magia e dal potere inebriante che celano queste splendide pagine. All'inizio, vi assicuro, vi lasceranno a bocca aperta. Gente che vedendo per la prima volta il Reame Incantato vedrà trascinarsi in un'unica realtà che ben presto diventerà anche loro, dubitando se il mondo in cui è destinata a vivere ha qualcosa in confronto. Valicando una barriera invisibile che, circondati dall'entusiasmo, gli permetterà di arrivare ovunque.

Titolo: Il Marchio del Serpente
Autore: Alberto Chieppi
Casa editrice: Selph pubblishing
Prezzo ebook: 2, 50 €
N° di pagine: 497
Trama: Sam è un teppistello quindicenne che vive nei sobborghi milanesi, passando le giornate saltando la scuola e vagando per la città senza meta. Una notte, la sua intera esistenza viene stravolta quando l'avvenente vicina di casa lo salva dal tentativo di rapimento da parte degli Spector. Sam scopre così di essere uno stregone destinato a salvare il Reame Incantato dall'oppressiva tirannia del Cancelliere Magnus Paladin, a cui gli Spector rispondono. Incredulo ma convinto a scoprire la verità sulle proprie origini, Sam attraversa il portale magico che lo catapulta in un mondo pericoloso abitato da maghi e stregoni in perenne rivalità. Sirio Paladin, figlio minore del Cancelliere, vive invece all'ombra del nome della sua potente famiglia e dei fratelli ben più abili e coraggiosi; il giovane mago, durante il suo addestramento, resta coinvolto in un complotto ai danni del padre che cercherà di sventare con ogni mezzo. I due ragazzi scopriranno, ognuno a suo modo, che le loro vite sono in balia di forze oscure e che dovranno lottare per salvarsi e trovare il loro posto in un mondo popolato da goblin pasticcioni, misteriose confraternite e draghi terrificanti, proprio mentre un antico male viene liberato e minaccia di distruggere l'intero Reame Incantato a capo di un esercito di orchi, non - morti e uomini lucertola.