giovedì 30 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Ricordati di amare - Rachel Van Dycken

Titolo: Ricordati di amare
Autore: Rachel Van Dyken
Casa editrice: Nord
Prezzo: 16,40 €
N° di pagine: 357
Trama: Una maschera che Gabe si è cucito addosso per nascondere la verità al mondo, lo stesso mondo che un tempo lo adorava come un idolo e che adesso, se scoprisse il suo segreto, lo trascinerebbe nel fango. E tutto per un unico, terribile errore che ha distrutto ciò che aveva di più caro. Dilaniato dal rimpianto e dal senso di colpa, Gabe è convinto di non avere più diritto di essere felice. Almeno finché non incontra Saylor. Sorriso innocente e luminosi occhi azzurri, Saylor è la classica brava ragazza cui di solito basta un'occhiata per capire che Gabe è un poco di buono dal quale è meglio stare alla larga. Invece lei è la sola in grado di leggere nel suo cuore. E a credere che meriti una seconda occasione. Ma l'amore che li lega darà a Gabe la forza necessaria per ricominciare o trascinerà anche Saylor nell'abisso?

lunedì 27 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Ricordati di sognare - Rachel Van Dyken

Buon lunedì, amici! Ieri sera la vostra Sognatrice d'inchiostro ha estratto il numero vincente del vincitore o della vincitrice fortunata che si è aggiudicato/a i cinque ebook in palio. Un'email confermerà l'estrazione :)
Voi forse ignorerete quanto sia stato importante per me tutto questo ma, con un leggero rumore, è solo grazie a voi che, in questo blog, è stata aperta una porta che mi ha condotto dritto alla felicità. Catapultandomi in un mondo in cui ho sempre desiderato vivere. Stringendo amicizie d'inchiostro di cui non credevo assolutamente possibile.
Sulla soglia dell'inizio di una nuova settimana, intanto vi lascio il mio pensiero riguardo la mia ultima lettura. Un romanzo romantico, dolce e appassionante che, come un moto forte e repentino, mi ha colta del tutto impreparata. Completamente travolta, mi ha fatto trattenere il fiato. Non lasciando indifferenti, ne impedendo al lettore d'instaurare un certo legame persino con i personaggi minori.

Titolo: Ricordati di sognare
Autore: Rachel Van Dyken
Casa editrice: Nord
Prezzo: 16,40€
N° di pagine: 334
Trama: Per due anni, è come se non avessi vissuto; ero persa in un baratro di dolore, da cui credevo non sarei più riemersa. Poi ho incontrato Wes Michels. Lui è il raggio di sole che ha squarciato le tenebre della mia esistenza, la luce che mi ha ridato la speranza e la forza di ricominciare. Mi sono affidata ciecamente a lui, anche quando tutti mi dicevano di non farlo: Wes è troppo ricco, troppo impegnato a diventare la nuova stella del football e, soprattutto, troppo corteggiato per rimanere fedele a una ragazza come me. Non sanno quanto si sbagliano. Non conoscono il suo cuore e sono all'oscuro del suo segreto. Su una cosa però avevano ragione: non avrei dovuto innamorarmi di lui. Ho paura che, se resterò ancora una volta sola, sprofonderò di nuovo nel baratro. Perché adesso so che ogni giorno passato con Wes potrebbe essere l'ultimo...

venerdì 24 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: La figlia dei ricordi - Sarah McCow

Titolo: La figlia dei ricordi
Autore: Sarah McCoy
Casa editrice: Nord
Prezzo: 17,60 €
N° di pagine: 456
Trama: Garmisch, Germania, inverno 1944. E' un anello di fidanzamento quello che un ufficiale nazista ha appena messo al dito della giovane Elsie. Un anello che potrebbe cancellare l'amaro sapore della guerra, regalando a lei e alla sua famiglia il sogno di una vita in cui l'aria profuma di biscotti allo zenzero e di serenità. Invece, d'un tratto, Elsie si ritrova a guardare negli occhi la realtà: un bambino ebreo si presenta alla sua porta e la implora di salvarlo, di nasconderlo. E lei lo aiuta... El Paso, Texas, oggi. E' un anello di fidanzamento, quello che Reba non ha il coraggio d'indossare. A darglielo è stato Riki, un uomo che la ama senza riserve, nonostante le sue asprezze. Eppure Reba esita: prigioniera di angosce e inquietudini radicate nel profondo, sa che la sua armatura di donna realizzata potrebbe frantumarsi da un momento all'altro. E ha paura.. Elsie e Reba non potrebbero essere più diverse, ma il destino ha voluto far incrociare le loro strade, come se l'una non potesse proseguire senza l'altra. Per Elsie, parlare con Reba significherà ripercorrere le vicende che l'hanno portata alla Germania agli Stati Uniti, ricordare tutto ciò che la guerra le ha brutalmente strappato e infine perdonare se stessa. Per Reba, confidarsi con Elsie significherà accendere la luce della verità, ascoltare la voce del cuore e accettare che la speranza possa nascere anche dal dolore. Per l'entrambe, l'amicizia che le lega darà loro il coraggio di sconfiggere i fantasmi del passato...

mercoledì 22 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Una stanza tutta per sé - Virginia Woolf

Buon pomeriggio, amici! Come state? Procedono bene le vostre letture? In un periodaccio in cui mi sento stanca e demotivata, quest'oggi vi parlo di un romanzo davvero eccezionale: Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf. Un opera che ha accresciuto in me la passione per la letteratura inglese, e soprattutto l'interesse nei riguardi di questa scrittrice. Un tempo sconosciuta. In pochi giorni divenuta quasi una cara amica.
Augurandovi un felice mercoledì, vi racconto come questo piccolo gioiellino ha illuminato i corridoi bui della mia anima. Semplice e reale che ho visto snodarsi come una matassa costruita in fretta e furia.


Titolo: Una stanza tutta per sé
Autore: Virginia Woolf
Prezzo: 7€
Casa editrice: Newton Compton
N° di pagine: 156
Trama: Nell'ottobre del 1928 Virginia Woolf viene invitata a tenere due conferenze sul tema "Le donne e il romanzo": E' l'occasione per elaborare in maniera sistematica le sue molte riflessioni su universo femminile e creatività letteraria. Il risultato è questo straordinario saggio, vero e proprio manifesto sulla condizione femminile dalle origini ai giorni nostri, che ripercorre il rapporto donna - scrittura dal punto di vista di una secolare esclusione, attraverso la doppia lente del rigore storico e della passione per la letteratura. Come poteva una donna, si chiede la scrittrice inglese, dedicarsi alla letteratura se non possedeva "denaro e una stanza tutta per sé"? Si snoda così un percorso attraverso la letteratura negli ultimi secoli che, seguendo la simbolica giornata di una scrittrice del nostro tempo, si fa lucida e asciutta riflessione sulla condizione femminile. Un classico della scrittura e del pensiero.

martedì 21 giugno 2016

Le recensioni di Elisa: Perché l'amore qualche volta ha paura - Guillaume Musso

Titolo: Perché l’amore qualche volta ha paura
Autore: Guillaume Musso
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 18,90
Anno di pubblicazione: 2010
N° di pagine: 305
Trama: Gabrielle ha due uomini nella sua vita. Uno è suo padre. L'altro il suo primo amore. Uno è un famoso poliziotto. L'altro un imprendibile ladro. Anni fa li ha persi entrambi. Ma il destino ha deciso di farglieli incontrare di nuovo. I due uomini si conoscono, si odiano e si sfidano a morte. Gabrielle si rifiuta di scegliere fra loro. Vorrebbe proteggerli, farli riappacificare e amarli entrambi. Ma ci sono duelli da cui non si può uscire vivi. A meno che. Dai tetti di Parigi alla romantica San Francisco, un primo amore che illumina una vita intera, una storia avvincente, piena di suspense e di magia.


Quand l'orchestre s'arrèterà, je damerai encore...
Quand les avions ne volerontplus, je volerai tout seul...
Quand le temps s'arrèterà, je t'aimerai encore...
Je ne saispas oà, je ne saispas comment...
Maisje t'aimerai encore...

Le temps qui reste –
Scritto da Jean-Lup Debadie
Interpretazione di Serge Reggiani

domenica 19 giugno 2016

Un anno pieno di Sogni e d'inchiostro - Chiacchiere, libri e molto altro

Dall'intreccio delle parole, sparse in mezzo a ombre che si tengono per mano, scaturiscono melodie che spesso scivolano nei ricordi luminosi della nostra infanzia. Affinché rifocillino l'anima, indipendentemente da ciò che ci ha riservato la vita, si scontrano contro oscuri echi, nello spazio crepuscolare della nostra casa.
L'ascoltatore sconosciuto le percepisce con intensità per evocarne i ricordi, talmente forti da trasmettere quasi un senso di malessere. La menta rallenta pian piano e poi si ferma, come quando un treno in corsa si arresta a una stazione, non riuscendo ad articolare pensieri. Il centro del corpo si intorpidisce: immagini che, al di là di ogni significato, si staccano dallo sfondo, come un sogno. Possiedono una bellezza straordinaria, una semplicità assoluta e originale.
E' incredibile come, adoperate con maestria, le parole riescano a farti prigioniero. Ti si attorcigliano intorno alle membra come la tela di un ragno e, quando si è soggiogati al punto di non riuscire più a muoversi, trafiggono la pelle, entrano nel sangue. Atrofizzando i pensieri. Operano dentro di noi come una magia.
Non dimenticherò mai la prima volta in cui la scrittura divenne un modo per dare sfogo a me stessa, percorrendo meandri bui della mia memoria, scoprendomi in una moltitudine imperfetta. Non dimenticherò mai la prima volta in cui decisi di aprire un blog: pagine di diario che si trascineranno nell'unico luogo dove ne il cielo  ne la terra potranno mai trovarmi. Ho sempre amato scrivere e, lasciandomi trascinare dalla corrente impetuosa delle parole sino a quando qualcosa dentro di me non torna al suo posto, è un'emozione davvero straordinaria. Il fascino, la curiosità, addolciscono questa sensazione, e il tepore della speranza riscalda l'animo.
Era un pomeriggio afoso di metà giugno in cui nacque tutto questo. In quei giorni un forte senso di malessere e sconforto volteggiavano nell'aria come minuscole particelle, e quando prendevo un romanzo dallo scaffale il senso di malessere e turbamento continuava ad aggravare sulle mie spalle come un fardello troppo pesante. Tutto ciò che desideravo era solidarietà, conforto. Una parola d'incoraggiamento in un periodo decisamente ombroso.
Sogni d'inchiostro nacque dunque come antidoto a un male incurabile in cui il dolore provato svanì repentinamente come nebbia. Vi ho cercato la pace, una felicità effimera nel piacere della lettura e, a distanza di poco tempo, constatato quanto potente e singolare sia la magia che celano i romanzi. Fulgidi e sfavillanti come avverse stelle, capaci di renderci talvolta prigionieri di colpe che non sono effettivamente nostre.
Quando pubblicai il primo post, non credevo possibile si trattasse dell'inizio di una lunga e avvincente avventura. Avventura senza la quale non avrei mai potuto intraprendere senza l'aiuto della mia cara amica Elisa, e del caloroso sostegno di una cerchia ristretta di lettori che, viaggiatori casuali o ospiti abituali, con presenza e tolleranza, hanno illuminato giornate terribilmente uggiose. Il loro animo è planato lentamente ma con regolarità nel cuore del blog, e man mano che indugiavano nei meandri della sua memoria, la sua aura lucente brillava d'intensità.
In 365 giorni di carta e inchiostro, amori e follie, interviste e novità, Sogni d'inchiostro ha tracciato un segno nella sabbia del tempo. Un miscuglio di bianco e nero che spero non abbia impedito di trovare il sorriso. Un sorriso che mi è stato offerto inevitabilmente, e a cui ho pensato di fare dono con un ringraziamento speciale. Un piccolo Giveway, con in palio 5 ebook. Cinque romanzi scelti da voi, che confido possano toccare le corde più sensibili del vostro animo.

sabato 18 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Tu sei il mio desiderio - Elizabeth Anthony

Titolo: Tu sei il mio desiderio
Autore: Elizabeth Anthony
Casa editrice: Garzanti
Prezzo: 16, 40€
N° di pagine: 271
Trama: Oxfordshire, 1921. Le antiche sale della dimore di Belfield Hall sono troppo ampie e solitarie per Madeline. A diciassette anni, sola al mondo, è stata costretta a lasciare il suo paese, la Francia, per andare a vivere in Inghilterra, la patria del suo tutore. In questa terra lontana la ragazza non conosce nessuno, tutto le sembra ostile. Eppure un giorno tutto cambia. Passeggiando per i boschi, quasi per caso, si imbatte nel  guardiacaccia della tenuta: Nathan Mallory. I modi bruschi e arroganti di quell'uomo non riescono a celare l'interesse che prova per lei. Madeline rimane senza fiato e cerca di resistere. Vengono da mondi diversi e cedere alla tentazione è sbagliato. E' proibito. Ma anche inevitabile. Perché i loro cuori parlano la stessa lingua. Quella della passione, del desiderio, della fusione l'una nell'altro senza timori: alla scoperta di una sensualità senza freni, di un erotismo senza paure. Fino al momento in cui il fuoco della notte si spegne e i segreti che Nathan le ha nascosto vengono a galla. Segreti che parlano di Mr Maldon, duca di Belfield, l'uomo che l'ha accolta e protetta. L'uomo che ora più che mai ha bisogno di lei, per difendere la sua relazione con Sophie che ancora una volta è in pericolo. Madeline è davanti a un bivio. Credere a Nathan  difficile, anche se è impossibile dimenticare quegli attimi in cui nulla aveva più senso: solo i loro battiti all'unisono, solo i loro respiri in un unico respiro.

mercoledì 15 giugno 2016

Le recensioni di Elisa: Uno più uno - Jojo Moyer


Titolo: Una più uno       

Autore: Jojo Moyes       

Casa editrice: Mondadori        

N° di pagine: 366  
Prezzo: € 16,00    
Anno di pubblicazione: 2014  
Trama: “Jess Thomas, giovane mamma single con due figli da mantenere, fa del suo meglio per vivere dignitosamente, ma i sacrifici sono molti, specie quando non c'è nessuno che ti possa dare una mano. Suo marito se ne è andato da tempo, sua figlia Tanzie è un genietto dei numeri, ma per far fruttare il suo talento matematico c'è bisogno di un aiuto concreto. E poi c'è Nicky, un adolescente difficile come tutti i ragazzi della sua età, vittima di bullismo, che non può certo combattere da solo… La famiglia di Jess è proprio scombinata e spesso lei non sa come fare e corre dei rischi inutili, finché inaspettatamente sul suo cammino incontra Ed Nicholls, quell'antipatico uomo d'affari cui lei pulisce la casa per arrotondare. Jess e Ed non si conoscono affatto. Jess non sa che lui è travolto da una crisi profonda e che uno stupido errore gli è costato tutto, e Ed non sa fino a che punto la ragazza sia nei guai, ma entrambi sanno cosa significhi essere davvero soli e desiderano la stessa cosa. Capiscono, nonostante la loro diversità, che hanno molto da imparare l'uno dall'altra e che una più uno fa più di due. In questo suo nuovo romanzo, Jojo Moyes racconta con grande empatia una storia d'amore insolita e coinvolgente tra due persone che si incontrano in circostanze inverosimili, come solo la vita sa riservare.”


martedì 14 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Madame Bovary - Gustave Flaubert

La bellezza di alcuni romanzi celano talvolta qualcosa di speciale, quando le loro storie aleggiano ancora nell'aria e l'anima non è ancora del tutto satura, quando la distinzione fra finzione e realtà non è poi così netta. E' in questi momenti che mi scopro, involontariamente, a compiere profonde riflessioni su tutto quello che leggo e per cui mi piace leggere certi tipi di storie. Madame Bovary ne è un esempio e, come una prigioniera confinata nel proprio spazio, ho seguito Emma come un ombra. Per qualche giorno è stata un'altra delle mie compagne di viaggio lasciate sola nell'immensità del cosmo, che mi ha impedito di andare da nessun'altra parte. Non mollandola nemmeno per un istante.






Titolo: Madame Bovary
Autore: Gustave Flaubert
Casa editrice: Oscar Mondadori
Prezzo: 10, 50€
N° di pagine: 464
Trama: Emma Bovary, moglie insoddisfatta di un mite medico di campagna, cerca un senso alla sua monotona esistenza in una serie di sfortunate vicende sentimentali.

domenica 12 giugno 2016

Amori di carta: Carlos Ruiz Zafon

Carlos Ruiz Zafon: ho una leggera dipendenza e nessun antidoto è mai riuscito a curarmi. In pagine di memoria che sono state scritte col sangue, ho visto uomini soli e contriti, e resi poco sensibili, trascinarmi in un gioco di luci e ombre, sino a quando non hanno esalato l'ultimo respiro. Facendoli fuggire nell'unico luogo dove né il cielo né l'inferno potranno mai trovarli. Perdendomi completamente: imboccando una strada, senza trovare alcuna via d'uscita.
A svegliarmi è quasi sempre il silenzio. Affascinata da immagini nitide ed evocative che si affacciano nelle frasi e che riportano quasi sempre nella vecchia e tenebrosa Barcellona - che ha segnato me che il giovane Daniel -, abbracciando una realtà che presto sarebbe diventata mia.
Il rumoroso, insolito spettacolo messo in scena da un uomo la cui prosa cattura chiunque creda al potere dei romanzi mi sconcerta quasi sempre. E, come un magnifico sole arancione, si leva dietro la frastagliata lontananza di un eco, un rintocco dell'anima, facendomi lentamente uscire dall'oscurità in cui ogni tanto sprofondo. Fumi bianchi che velano gli occhi, il cuore, trasmettendomi il loro nocivo profumo.
La durata delle parole è dipendente, la loro forza interiore scandiscono attimi di vita ed ecco che, come i mesi precedenti con Murakami e Sparks, un altro autore, con suo lirismo e la sua prosa magica, è un compagno segreto cui so di potermi affidare nel momento del bisogno. Il Dickens moderno del XXI secolo. Celebre nel panorama della narrativa contemporanea mediante testimonianze di racconti di amori impossibili, tradimenti, morti, odi e amicizia che, con un pizzico di drammaticità e una spruzzatina di romanticismo, ci lasceranno con uno strano senso di vuoto.

mercoledì 8 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: E alla fine successe qualcosa di meraviglioso - Sonia Laredo

Il cuore colmo di un'indicibile tristezza. La mia sensibilità che divenne quasi sempre più intensa, così fastidiosa da tramutarsi quasi sempre in un bel problema. E' stato cosi che mi sono sentita, dopo aver trascorso qualche giorno in compagnia di Brianda il cui amore per i libri ha perfettamente coinciso con il mio, tranquillizzandomi e allargandomi il cuore.
E' stato in questo romanzo, nella sua storia, che ho potuto ascoltare una voce, appena sussurrata, che attraverso una finestra virtuale dalla luce vaporosa, è penetrata come un canto ipnotico. Con parole che hanno colmato il mio cuore di una magia inspiegabile, di una strana speranza. In un posto sicuro che mi ha offerto rifugio, senza chiedere nulla in cambio.







Titolo: E alla fine successe qualcosa di meraviglioso
Autore: Sonia Laredo
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: 16 €
N° di pagine: 348
Trama: Dopo una brillante carriera come editor la quarantenne Brianda Gonzaga viene improvvisamente licenziata. Tutte le sue certezze crollano in un attimo, ma decide di non lasciarsi abbattere e di rifugiarsi, ancora una volta, nel mondo delle possibilità infinite, quello delle storie. E dopo aver consultato gli adorati libri come oracolo, sceglie di seguire la via che le hanno indicato: senza pensarci due volte prende un volo per il Nord della Spagna, noleggia un auto e si lancia in una nuova, sconosciuta avventura alla riscoperta di se stessa. Ma il destino ha in serbo per lei ancora grandi sorprese. Ben presto, infatti, si troverà a lavorare nella libreria di Nuba - un paesino incantato lungo il Cammino di Santiago - come braccio destro di Lorenzo, lo storico librario che diventa subito il suo migliore amico e la sua guida spirituale. E anche l'amore farà capolino dietro un angolo e sarà inatteso, travolgente e la turberà nel profondo. E alla fine...Alla fine succederà qualcosa di meraviglioso.

lunedì 6 giugno 2016

Romanzi su misura: Maggio

Ogni qualvolta un mese lascia spazio al successivo mi viene inevitabilmente da pensare a quanto in fretta passi il tempo, e stilo una lista di quello che ho fatto e di ciò che inevitabilmente ho dovuto disgraziatamente rimandare a data da destinarsi. La mia fervida mente di lettrice, un po' brontolona ma giusta, mi rammenta come i libri, la mia passione, non siano del tutto presenti come vorrei. Li guardo, li accarezzo, li sogno. Vorrei leggerne cento, o mille, forse di più. Vorrei leggerli ora, stare sveglia fino a tarda notte per assaporarli, pagina dopo pagina. Vorrei godermi l'estate che arriva con i piedi sulla sabbia e gli occhi incollati in una nuova storia. Vorrei vederli, loro, i personaggi dei miei libri, tutti seduti di fianco a me, pronti ad accompagnarmi ovunque. Con loro, sono certa, non mi sentirei mai sola. Mi sentirei a casa. Una combattente intrepida che sfugge dal suo tempo in cerca di qualcosa...Un avventura, che mi faccia sentire semplicemente me stessa.

domenica 5 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Uomini senza donne - Murakami Haruki

Titolo: Uomini senza donne
Autore: Murakami Haruki
Casa editrice: Einaudi
Prezzo: 19 €
N° di pagine: 222
Trama: Una mattina Gregor Samsa si sveglia in un letto e scopre di essersi trasformato in un essere umano. Non ricorda nulla della sua vita precedente. Che fine ha fatto lo spesso carapace che lo proteggeva? E perché adesso è ricoperto da questa sottile, delicata pelle rosa? Chi, o cosa, era prima di quel risveglio? Insomma, adesso Samsa dovrà adattarsi alla nuova e "mostruosa" condizione di uomo. Quando però alla sua porta bussa una ragazza il cui fisico è deformato da un'enorme gobba, Samsa dovrà fare i conti con qualcos'altro di sconosciuto: il desiderio e l'erotismo visto con gli occhi di chi sa andare oltre le apparenze. Habara, il protagonista di "Shahrazad", è un uomo solo, confinato in una casa nella quale è vietato ogni contatto col mondo. Non sapremo mai perché, e in fondo non è importante: quello che sappiamo è che il suo unico svago sono le visite regolari di una donna misteriosa che lo rifornisce di libri, musica, film... e sesso. Ma soprattutto gli racconta delle storie, proprio come faceva Shahrazad. E in queste storie Habara si tuffa come un bambino, finalmente libero.

venerdì 3 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: Voglio prenderti per mano - Ann Hood

Ogni romanzo ha una sua anima. L'anima di chi lo scrive, che combacia perfettamente con quella di chi legge. Può sembrare assurdo, eppure talvolta fingo di non credere a questa magia, a cui non sempre trovo consolazione.
Voglio prenderti per mano è stato quel genere di storia che io e la mia migliore amica, Elisa, abbiamo letteralmente divorato. Ci siamo buttate a capofitto in questi ultimi giorni di maggio, come se non ci fosse un domani, divorate da una strana fame letteraria che ci indusse a sentire la storia che l'autrice si porta dentro come se fosse nostra.
Augurandovi un buon weekend e soprattutto tante ed entusiasmanti letture, vi lascio confidando possiate anche voi concedere una possibilità a questo romanzo. Intimo, profondo, un solco dell'anima di chi l'ha scritto.



giovedì 2 giugno 2016

Gocce d'inchiostro: L'abbazia di Northanger - Jane Austen

Titolo: L'abbazia di Northanger
Autore: Jane Austen
Casa editrice: Oscar Mondadori
Prezzo: 10€
N° di pagine: 300
Trama: Una storia d'amore sboccia nella cittadina termale inglese di Bath tra un giovane e benestante pastore anglicano e la protagonista del romanzo, Catherine Morland. Creduta una ricca ereditiera, Catherine viene invitata dal padre del fidanzato nella residenza di famiglia, l'ex-abbazia di Northanger. Qui la protagonista vive, in uno scambio tra fantasia e realtà, banali eventi quotidiani alterandoli alla luce di immaginarie atmosfere di terrore, tanto da mettere a repentaglio il rapporto sentimentale appena nato. Celebrazione dei riti d'iniziazione sociale della borghesia inglese di provincia, quest'opera della Austen rappresenta una sottile parodia del romanzo sentimentale e soprattutto del romanzo gotico.