sabato 13 gennaio 2018

Gocce d'inchiostro: Le coincidenze dell'amore - Collen Hoover

Sono trascorse una manciata di ore da quant'è che ho concluso questo romanzo e, con mia grande sorpresa, mi sento ancora viva. Nessuno come la Hoolder mi aveva regalato queste infinità di sensazioni, nessuno aveva squarciato il mio cuore così bene, aspettando che i tumulti che si agitavano dentro affondassero in una cascata dirompente, nessuno aveva mai tentato di travolgermi con un semplice romanzo né spingermi fuori dai binari.
Da questa piccola e breve premessa, che tanto breve poi non è, se ne può dedurre che rileggere Le coincidenze dell'amore, mi ha torturato con esasperante delicatezza nei giorni che si sono susseguiti in questa settimana, e nessuno può capire così bene tutto questo se non prima legge il romanzo.
Non potendo non invitarvi ad accogliere questa meravigliosa storia nel vostro cantuccio personale, incapace di reprimere tutto questo, reclamo il mio ennesimo saluto di commiato con l'ennesima delirante recensione. Sottraendomi così a quelle inquietudini che aleggiano nel giorno che di notte si infiltrano nei sogni, trasformandoli in mezzi di trasporto nei quali ho potuto vedere e sentire tante cose.
Titolo: Le coincidenze dell'amore
Autore: Collen Hoover
Casa editrice: LeggereEditore
Prezzo: 12 €
N° di pagine: 376
Trama: Meglio una verità che lascia senza speranza o continuare a credere nelle bugie? Sky non ha mai provato il vero amore: ogni volta che ha baciato qualcuno, ha solo sentito il desiderio di annullarsi, nessuna emozione, nessuna dolcezza. Ma quando Sky incontra Holder, ne è subito affascinata e spaventata insieme. C'è qualcosa in lui che fa riemergere quello che lei aveva spinto nel profondo della sua anima, il ricordo di un passato doloroso che torna a turbarla. Sebbene sia determinata a starne lontano, il modo in cui Holder riesce a toccare le corde del suo cuore, corde che nessuno riesce neppure a sfiorare, fa crollare le difese di Sky. Il loro legame diventa sempre più intenso, ma anche Holder nasconde un segreto, che una volta rivelato cambierà la vita di Sky per sempre. Soltanto affrontando coraggiosamente la verità, senza rinunciare all'amore e alla fiducia che provano l'uno per l'altra, Holder e Sky possono sperare di recuperare le loro ferite emotive e vivere fino in fondo il loro rapporto.

La recensione:

<< Lascia che ti spieghi una cosa >> mi sussurra in tono profondo. << Il momento in cui le mie labbra toccheranno le tue, quello sarà il tuo primo bacio. Perché se non hai mai provato niente significa che nessuno ti ha mai baciato. O almeno non come intendo farlo io. >>

Malgrado gli sforzi che mi richiedevano di non proseguire nella lettura, ho divorato per l'ennesima volta questo straordinario romanzo in pochissimo tempo, con la sorpresa che le emozioni riscontrate fossero le medesime di quando lo lessi ben sei anni fa, anche se in un periodo e una maturità del tutto diversa, naturalmente. Conclusa questa seconda lettura, ho riposto con cura il romanzo sullo scaffale e appoggiando le mani sulla fronte, ho tentato di mettere ordine nel turbine di sensazioni che queste pagine hanno scatenato in me. Collen Hoover ha realizzato una storia straordinaria, indimenticabile. Ed accoglierla nuovamente è stato a dir poco meraviglioso. Quando per me era tutto finito, per qualche altro lettore ignaro tutto questo era appena iniziato. Adesso mi rendo conto come le cose subiscano dei mutamenti o come talvolta ci appaiano sotto una nuova luce. Ho trascorso gran parte del mio tempo libero con Sky e Holder senza pensare alle conseguenze che potevo avere, ma adesso << conosco >> queste conseguenze. Si, anche se non era questo il mio scopo originario, la lettura di questo romanzo doveva avere altri "effetti" su di me, una cosa che ho preferito continuare a ignorare impunemente. Io non sono solamente rimasta ammaliata dalle "bugie" che mi ha raccontato la Hoover al punto di restarne incantata e ammaliata, ma l'incontro delle nostre anime era stato il soffio d'aria fresca di cui l'amore passionale e seducente li ha resi protagonisti di un incendio incontrollabile. Ancora tutt'ora questo fuoco ardente brucia le mie viscere, e ancora una volta mi sono meravigliata non solo del fatto che tutto questo amore era sbocciato da un semplice riconoscimento, ma che entrambi i giovani innamorati fossero disposti a consacrare la loro vita a conservarlo acceso. E, ancor più stupefacente, che tutto questo non fosse altro che dettato dal cuore umano, semplicemente perché si erano giurati amore eterno.
E adesso? Cosa avrei dovuto fare? Improvvisamente, compresi di non avere alternative: dovevo scrivere. Non perché non volevo accettare l'ennesimo commiato che mi competeva in questa storia che io stessa avevo scatenato senza volerlo, ma perché la Hoover ha insinuato che non potrò più vivere senza le sue storie. Talvolta la immagino seduta al computer, risalire con la memoria in un accozzaglia di ricordi disordinati e spiegazzati, pronta a scrivere storie turbolente e drammatiche. A redigere la vita di perfetti sconosciuti che si trovano invischiati in qualche situazione assurda, facendoci sentire male a tal punto di non saper distinguere la realtà dalla fantasia.
Sono certa che non sarò in grado di assimilare completamente questa storia, nel silenzio delle mie riflessioni. Non è un'impresa per niente facile parlare così bene di una potente epifania come questa, ne immaginare così repentinamente che in poco tempo è già tutto finito ed io sono tornata fra le vecchie mura della mia stanza a mani vuote, ma con uno slancio diverso a quando mi ero decisa di vivere di Sky e Holder, forse scoprendo qualcosa che non dovevo sapere o vedendo qualcosa che non avrei voluto vedere. Eppure non ho potuto fare a meno che tutto questo accadesse. Che lo volessi o no, questa storia mi ha resa responsabile della vita di Holder e Sky. E cosa avrei dovuto fare io se non farmi condurre in questa splendida avventura? In un viaggio on the road nell'assolata Austin, o, in una vecchia stazione di provincia ad osservare le stelle? Perché per Sky, il cielo è sempre stato importante. E' sempre stato bellissimo. Anche quando è buio o piove o è nuvoloso. Da sempre la sua casa preferita in quanto consapevole che, fra quei banchi di nuvole, riesce a perdersi. Riesce a non sentirsi più sola o spaventata.
Perdersi tra le pagine di Le coincidenze dell'amore è stato davvero bellissimo ed emozionante. Portatore di sogni e vivide emozioni, un inno all'amore e alla speranza. Una storia che, dopo tante turbolenze, discrepanze e atti di drammaticità, ci dirà addio col giusto finale. Riuscirà a realizzarsi nel miglior modo possibile e inonderà di luce la vita di questi splendidi innamorati.
Valutazione d'inchiostro: 5

4 commenti:

  1. Felice che ti sia piaciuto Gresi.
    Io adoro quest'autrice e questo libro è bellissimo

    RispondiElimina
  2. Ciao Gresi, mi hai fatto innamorare di questo libro ancor prima di leggerlo! Mi segno subito il titolo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Maria Teresa! Grazie :) Spero possa piacerti :)

      Elimina